Evitare animali domestici per il rischio della toxoplasmosi?

Egregio Dottore, da circa un mese mia moglie è in attesa del nostro primo bambino. Alla prima visita, il ginecologo ha osservato una situazione sostanzialmente buona, ma è stato troppo fiscale, a mio giudizio, nel vietare tassativamente la frequentazione da parte di mia moglie di ambienti in cui sono presenti animali domestici per il rischio della toxoplasmosi. A me questo sembra eccessivo; vorrei un vostro autorevole parere. La ringrazio per la risposta.

Gentile signor Paolo,
effettivamente sembra anche a me che il vostro curante abbia esagerato. Penso che sia sufficiente un normale comportamento, come, d'altra parte, indica l'igiene, verso i nostri amici animali per evitare qualsiasi rischio. Si possono tenere cani e gatti in casa purché non dormino con noi sul letto e mangino sotto la nostra tavola, come purtroppo spesso succede, e stiano nella loro cuccia e non sul nostro grembo quando stiamo davanti alla televisione. Auguri e saluti.