È possibile che sia stato un aborto?

Due settimane fa la mia ragazza di 22 anni ha affermato che avrebbe dovuto avere le solite mestruazioni. Problema: non le sono arrivate come di consueto. Domenica pomeriggio di una settimana fa dice che deve andare in bagno a vedere perché pensa le siano finalmente arrivate. Tutto ok crediamo. Ma già il giorno dopo e fino a giovedì non capita più niente. Giovedì sera si reca a fare spesa e appena si siede in macchina comincia ad avere delle perdite molto ingenti. Torna a casa e il flusso di sangue non termina. Così con sua madre si reca dal ginecologo dell'ospedale che le dice che potrebbe essere stato un aborto spontaneo. La notte non riesce a dormire perché nonostante le pillole ordinatele dal medico, il flusso di sangue non termina. Il mattino seguente va a fare analisi del sangue e domani dovrebbe farne altre per accertare se è in gravidanza oppure no. Voglio chiedervi: l'aborto spontaneo si manifesta in questa maniera? È possibile che non sia stato un aborto? Cos'altro può essere stato? Premetto che oltre a sangue, la mia ragazza dice, v'erano pure dei coaguli. Ringrazio anticipatamente per la risposta. 

Gentile Diego,
la possibilità che si sia trattato di un aborto c'è. Ma è molto semplice accertarlo al di là di ogni supposizione. Occorre fare un dosaggio della beta-HCG e un'ecografia transvaginale. La sua ragazza avrà così la risposta a tutti i suoi interrogativi. Cordiali saluti.