Dagli esami delle urine è emerso una infiammazione…

Egregio Dottore, Le ho scritto il 6/2/03 ("io lavoro i giorno, lui di notte: come fare per rimanere incinta?"). Beh, ora lo abbiamo scoperto, anche grazie a Lei. Sono alla 6° settimana! Oltre alla mia gioia che ho voluto condividere anche con Lei, Le scrivo ancora per chiederLe: dagli esami delle urine è emerso una infiammazione, con presenza anche di
batteri. Questo problema può arrecare problemi alla mia tanto desiderata
gravidanza? Come posso curare questa infiammazione? Può dipendere da ciò che abbia ritrovato sul salvaslip delle macchioline di colore beige scuro (escludo con certezza che potesse essere sangue)? Grazie ancora una volta per la Sua disponibilità.

Innanzitutto auguroni e grazie di avermi voluto rendere partecipe. Una
batteriuria in gravidanza va trattata, anche se apparentemente innocua,
perché è ampiamente riconosciuto che è alla base di possibili complicazioni.
L'ideale è un'urinocoltura con antibiogramma, in modo da stabilire la
terapia più adatta. Ne parli però con il suo medico, perché in gravidanza
alcuni antibiotici sono controindicati. Per le perdite vaginali occorre una
visita per stabilire l'entità, la natura e la terapia di una eventuale
vaginite. Cordiali saluti.