Cosa posso fare per mio marito?

Buongiorno dottoressa. Avrei bisogno di un suo consiglio: io e mio marito abbiamo effettuato i primi esami di routine per verificare il nostro stato di fertilità, a causa di una gravidanza che non arriva. Mentre i miei esami sono tutti nella norma ed il quadro è molto confortante, per mio marito la cosa cambia: gli è stata riscontrata una grave carenza di spermatozoi, con alterazione della morfologia e della mobilità. Dopo questo esito negativo, mio marito si è molto intristito, è sempre depresso e non riesco a scuoterlo da questo stato. Come mi consiglia di approcciare la cosa? Vorrei aiutarlo a ritrovare la serenità e la gioia, perché essere tristi non aiuta certo a risolvere il problema. Cosa posso fare per lui? Grazie per i consigli che vorrà darmi

Cara Luce, gli dica che per fecondare un ovulo serve un solo spermatozoo e che la scienza fa passi da gigante.
Cari saluti.