C’è qualcosa che mi impedisce di avere un figlio?

Salve dottore, le sarei molto grata se mi rispondesse. Mi chiamo Francesca ed ho 29 anni. Già precedentemente le avevo scritto dopo aver effettuato delle analisi: prolattina (15.4 ng/ml); testosterone (21.5 ng/dl RIA); DHEA-S (665.3 ng/dl RIA); D 4 androstenide (180.0 ng/dl RIA); progesterone (16.80 ng/ml RIA); 17-OH progesterone (158.2 ng/dl). Il problema è il
valore di DHEA-S che risulta doppio del valore massimo consentito per le donne (range: 70-346 per le donne). I dosaggi sono stati eseguiti al 21° giorno del ciclo. Per questo mi hanno fatto fare i seguenti esami: Glicemia (esito: 88.5 mg/dl - valori di riferimento tra 66.0 e 110.0); Hb glicosilata
(esito: 6.8 % Hb - valori di riferimento tra 4.0 e 7.0); peptide C (esito: 2.5
ng/ml - valori di riferimento tra 0.5 e 3.0); Insulina basale (esito: 6.3 mcU/ml RIA - valori di riferimento tra 5.00 e 25.00) ed infine Cortisolo urinario delle 24 ore (esito: 78.9 mcg/24h RIA - valori di riferimento tra 10.0 e 135.0). I valori sono tutti nei range consentiti, anche se l'insulina è un pochino bassa mentre l'emoglobina glicosilata ed il paptide C sono verso il valore più alto. Mi può dire qualcosa? Sto cercando di avere un figlio, c'è qualcosa da queste analisi che me lo impedisce? Inoltre oggi sono al 20° giorno del ciclo mestruale e da un paio di
giorni ho delle perdite scure. La ringrazio per l'aiuto. La saluto cordialmente

Gent.le Sig.ra,
la valutazione della sua risposta ovulatoria può essere riscontrata mediante
un dosaggio di FSH, LH, Estradiolo, Progesterone, Prolattina in 3za, 18ma e
21ma giornata del ciclo. Non mi pare che la cosa sia stata fatta,
controllando gli esami riportati. In alternativa, un controllo ecografico
del ciclo può portare ad analoga risposta. Questa potrebbe essere una prima
strada da seguire. In seconda battuta potrebbe valutare il liquido seminale
del partner.
Cordiali saluti