Battito irregolare del feto a 23 settimane

Laura

Buongiorno,
sono una ragazza di quasi 19 anni, sposata da un mese e mezzo dopo una convivenza di quasi due anni.
Sono incinta da 23+3 settimane di un maschietto. In vista del mio matrimonio, ero molto agitata quindi per tranquillizzarmi almeno sulla salute del mio bambino, a 15+6 settimane ho acquistato il doppler fetale.
Il 23 aprile, quindi due giorni dopo essere tornati dal viaggio di nozze, abbiamo avuto la morfologica e, nonostante in quei giorni mi fossi goduta a pieno il viaggio, quindi non fossi stata di certo a riposo, ci hanno detto che il bambino sta benissimo, da quel giorno non ho più usato il doppler.
L'ho utilizzato soltanto oggi per puro piacere, ma ho notato che il battito era regolare per un po', poi si fermava per mezzo secondo e poi ripartiva come prima. Sono un po' preoccupata, perché lo collego alla mia esperienza: sono nata a 40+2 settimane con un cesareo d'urgenza, perché durante una visita di controllo la ginecologa si era accorta che avevo il battito che ad ogni contrazione calava, dall'ecografia hanno quindi visto che avevo il cordone avvolto attorno alla cassa toracica e al collo e se aspettavano il parto naturale, sarei nata morta.
Secondo Lei, la situazione del mio bambino è paragonabile a quella mia, oppure è normale?
La ringrazio anticipatamente per la risposta

Gentile Laura,
posso risponderle solo in linea generale. Il battito cardiaco fetale non è regolare nel senso che deve variare sempre, ovviamente in un range di accettabilità e di stabilità ed in assenza di aritmie patologiche. Inoltre in alcuni casi si repertano vere proprie aritmie fisiologiche con apparente arresto cardiaco anche di alcuni secondi. Dopo tali eventi il cuore riprende il suo ritmo regolare.
Interpretare il ritmo cardiaco può risultare a volte estremamente complesso anche effettuando un eco Doppler. Difficilmente può essere valutato con un rilevatore Doppler esterno in maniera corretta. Fanno eccezione casi particolari in cui il battito dovesse essere persistentemente e chiaramente alterato.
Un saluto