Aumentati rischi di patologie cromosomiche…

Mia moglie, 31 anni, è alla prima gravidanza e siamo in attesa di un maschietto. Dall'ecografia morfologico strutturale eseguita più o meno alla 21 settimana sono emersi i seguenti dati: BPD 52 CC; TCD 22; BOD 35; IOD 15; ATRIO 6; Rapporto Ventricolo emeisfero 1/3; AD 51 AC; Falange media 5 dito 4mm; Plica nucale 3mm; Rapporto BPD FL regolare; Angolo iliaco regolare. Nel referto viene testualmente riportato: Non si osservano dilatazioni del sistema liquorale cerebrale tranne che una lieve dilatazione della citerna magna (11mm). Gli organi interni appaiono nella norma, sebbene vi sia una pielectasia bilaterale lieve (9mm, 11mm). Alla luce dei dati, il nostro ginecologo ci ha consigliato di eseguire l'amniocentesi, in quanto sembrerebbero aumentati i rischi di patologie cromosomiche e di eseguire un controllo in un centro di III livello. A dire il vero siamo notevolmente preoccupati. Potete spiegarci cosa rischia il nostro bambino? Sono così allarmanti i valori su esposti? Che cosa significa controllo in un centro di III livello? Grazie per l'aiuto

Egregio signore,

sua moglie avrebbe dovuto eseguire l'ammiocentesi alla 16 settimana, adesso siamo fuori tempo massimo. Tuttavia le consiglio una consulenza genetica.