Assunzione di Norlevo durante presunta ovulazione

Giovi

Buongiorno dottore,
ho una questione che mi preme da giorni. Premetto che io e il mio ragazzo usiamo sempre il preservativo, ma stavolta, presi dalla passione, lo abbiamo fatto senza, visto che li avevamo finiti. Ho avuto l'ultimo ciclo dal 15 al 19 maggio e il rapporto a rischio è avvenuto il 29 maggio sera.
Essendo molto regolare (dai 28 ai 30 giorni), in quel giorno sarebbe dovuta avvenire l'ovulazione. Lui dice di essere sicuro di essere uscito in tempo (per ora non pensiamo ai bimbi), ma essendo di natura molto ansiosa, la mattina dopo ho assunto una Norlevo.
Il rapporto è avvenuto alle 19.30 circa e la pillola l'ho presa poco dopo le 7. Non ho avuto nausea né diarrea, sono andata di corpo regolarmente verso le 10. Il giorno dopo ho subito accusato gonfiore e dolore al seno, ma delle famose piccole perdite rosse nemmeno una traccia.
Ora è qualche giorno che ho pessimi sbalzi d'umore (colpa anche del lavoro), lievi perdite trasparenti e dolorini di pancia simili a quelli del ciclo, che dovrebbe arrivare il 12 secondo l'app del cellulare.
La cosa che mi dà più ansia è che lì sotto ero molto più umida del solito, dopo il rapporto: ho pensato che fosse dovuto alla normale lubrificazione, ma il terrore che non sia uscito in tempo senza accorgersene è molto grande. Oltretutto, mi pare di aver capito che se l'ovulazione è già avvenuta, tale pillola non ha effetto.
Secondo lei ho qualche probabilità di essere rimasta incinta? Per il test aspetterei almeno di avere un lieve ritardo, sempre se ci sarà, ma per ora l'ansia non fa che aumentare di giorno in giorno!
Grazie in anticipo per la risposta.

La contraccezione ormonale post rapporto non agisce una volta che è già avvenuto l’impianto. Per queste ragioni deve essere assunta precocemente. Se la si assume all’interno delle 12 – 24 ore dal rapporto, la sua efficacia è di circa il 95%. Nel suo caso quindi, almeno teoricamente, le probabilità di una eventuale gravidanza, sono nettamente inferiori alla possibilità di una gravidanza, almeno da quanto mi scrive.
Un saluto