Ansia frequente nei cambiamenti di stagione

Salve Dr.ssa,
sono una ragazza di 30 anni e vorrei avere un'informazione. Circa 4 anni fa mi è stata diagnosticata una depressione ansiosa, che non è stata curata molto bene. Ora sono sposata da 1 anno e sono molto ansiosa. Soprattutto quando c'è il cambiamento di stagione o di tempo divento nervosa, sono sempre stanca, ho vertigini, mani fredde; insomma credo di essere diventata meteoropatica. Molte persone mi hanno consigliato di avere un figlio, così mi possono passare tutti questi sintomi. Io e mio marito vorremmo un figlio, ma (soprattutto mio marito) abbiamo paura!! Vorrei gentilmente sapere se questi sintomi potranno essere ancora presenti durante la gravidanza e soprattutto dopo. Vorrei tanto crescere mio figlio con tanta forza ed energia! La prego mi aiuti! La ringrazio e aspetto la sua risposta.

Carissima,
I sintomi di cui mi parla non sono gravi e sono piuttosto frequenti nei cambiamenti di stagione, in particolare in primavera. Osserverei che la decisione di mettere al mondo un figlio è una cosa molto seria, che non può essere determinata dal desiderio di "farsi passare dei sintomi", come suggeritole da non so chi. Evidentemente per lei i tempi non sono ancora maturi: io le consiglierei di aspettare ancora un po' prima di prendere una decisione così impegnativa. Un bambino infatti non è un bambolotto e, come giustamente lei osserva, ci vuole tanta forza per farlo crescere, soprattutto per farlo crescere bene! Perché non va a parlare con uno psicologo, per approfondire da dove vengono queste paure e per capire perché si sente così depressa? Cari saluti.