Alfafetoproteina elevata

Salve, ho 38 anni sono alla 19° settimana della terza gravidanza ed ho un problema con l'alfaproteina piuttosto alta: 132 con i valori di riferimento dati dal laboratorio danno un intervallo di 10/55 (per le precedenti gravidanze non ho avuto problemi particolari). Premetto che a 11 settimane ho fatto un prelievo dei villi coriali, per evitare un possibile problema ad un momento avanzato della gravidanza, ed ora invece mi si prospettano gravi malformazioni. Mi hanno detto di fare
un’ecografia di secondo livello a 20 settimane. Vorrei sapere se l'ecografia risulta buona, posso stare tranquilla o fare ulteriori analisi?

Gentile Patrizia,
credere che la villocentesi serva per mettersi al riparo da tutti i problemi
dei mesi successivi della gravidanza è un errore. Essa serve per eseguire il
cariotipo del feto e assicurarsi che non vi siano difetti cromosomici, come
la sindrome di Down che è la più famosa. Purtroppo per assicurarsi che il
bimbo sia anche sano anatomicamente, cioè in tutte le sue strutture, organi
e apparati, è necessario fare altri esami come l'ecografia cosiddetta
strutturale a 20-21 settimane. L'alfafetoproteina elevata può far sospettare
un possibile difetto aperto del tubo neurale, ma ciò non si verifica
costantemente e quindi va verificato. Si accerti comunque di aver fatto il
prelievo alla 16a settimana, perché, se fatto nelle settimane successive, un
valore più elevato può essere fisiologico. Dopo l'ecografia di secondo livello, e a questo punto è bene farla, potrà stare tranquilla. Cordiali
saluti.