Aborto abituale

Sono una donna di 35 anni che dopo 2 aborti avvenuti intorno alla quinta e settima settimana, preannunciati da perdite ematiche e fitte,
(pur avendo osservato riposo assoluto a letto e facendo iniezioni di progesterone). Dopo molti ed approfonditi analisi si è evinto che la probabile causa
delle interruzioni è una forte presenza di Anticorpi, fosfolipidi, Anticardiolipina, Lupus anticoaugulante. Dopo una terapia di prevenzione fatta di cortisone aspirina ed acido folico sono riuscita a far rientrare i valori ampiamente nella norma. Sono di nuovo incinta e continuo il monitoraggio e la terapia, in più, assumendo progesterone tramite ovuli, che è leggermente al di sopra dei parametri previsti quindi più che soddisfacente, ma da qualche giorno,
in coincidenza della quinta/sesta settimana avverto fitte e perdite come le volte precedenti, soprattutto in serata ed in tutti i giorni. A questo punto sarebbe interessante conoscere il vostro parere, se è possibile conoscere le eventuali cause che determinano le perdite ematiche, che probabilità ci sono di continuare la gravidanza e se ci saranno altri esami da fare in futuro? Attendo fiduciosa una vostra risposta.

Gentile signora Gabry,
l'aborto abituale, dovuto alla presenza di autoimmunità, è stato più volte argomento in questo sito, nell'ultimo anno. Purtroppo, anche nel suo caso
come negli altri, non si può dare una risposta definitiva e sicura, tranne
quella di seguire i consigli e le terapie dei curanti, sperando che tutto
vada nel giusto verso. Auguri.