Il tuo bimbo non dorme? In arrivo la culla che simula gli effetti dell’auto in movimento

Il tuo bimbo non dorme? In arrivo la culla che simula gli effetti dell’auto in movimento

Con l’arrivo di un bebè in famiglia spesso i neo genitori si ritrovano ad affrontare notti agitate ed insonni, trascorrendo ore e ore a cercare un modo per far sì che il loro bambino si abbandoni tra le braccia di Morfeo.

Quando il bebè fa fatica ad addormentarsi, un buon rimedio è quello di mettersi alla guida e lasciare che il piccolo si addormenti cullato dalle oscillazioni della strada. Anche tale stratagemma però, comporta per mamma e papà la perdita di molte ore di sonno, oltre che economicamente poco conveniente, a causa del consumo di carburante, soprattutto se si ha a che fare con un bimbo abbastanza ostinato.

Secondo una ricerca sull’argomento, infatti, pare che i neo genitori possano ambire a poco più di 5 ore di riposo per notte, perdendo l’equivalente di 44 giorni di sonno durante il 1° anno di vita del bambino.

Per ovviare a tutto ciò, a breve potrebbe essere presto disponibile sul mercato un valido aiuto. Infatti, sulla base di queste esperienze, la casa automobilistica Ford ha ideato una culla in grado di simulare, nel comfort della propria casa, il movimento dell’auto, nonché le luci e i suoni tipici della guida durante le ore notturne.

In apparenza una normale culla, la Max Motor Dreams si gestisce attraverso una app per smartphone, che prima registra e poi riproduce le oscillazioni, le luci e i suoni vissuti in un determinato viaggio.

Dopo molti anni trascorsi ad ascoltare i genitori dei neonati, ci siamo resi conto che la maggior parte di loro darebbero qualsiasi cosa per una buona (e intera) notte di sonno. Ma mentre un giro in auto può far addormentare il piccolo di casa, i poveri genitori sono costretti a continuare a essere svegli per rimanere vigili al volante”, ha spiegato Alejandro López Bravo, Designer di Max Motor Dreams. “Max Motor Dreams potrebbe migliorare davvero la vita quotidiana di molte persone”.

Per il momento questa culla è solamente un progetto pilota. Ma dopo le tantissime richieste, la casa automobilistica sta pensando seriamente di produrre su larga scala l’innovativa culla.