Cos’è e come si organizza un baby shower

È una tradizione molto popolare oltreoceano e che sta prendendo piede anche in Europa: vediamo quali sono gli ingredienti della festa organizzata prima della nascita del bambino.
Cos’è e come si organizza un baby shower

Arriva da oltreoceano e negli ultimi anni ha contagiato anche il Belpaese: è il baby shower, festa dedicata alla futura mamma e al nascituro. Si organizza solitamente per il primogenito, ma nulla impedisce di ripetere la festa anche per gli altri figli.

Molto comune tra i vip di Hollywood, il baby shower sta conquistando anche le mamme nostrane: vediamo di cosa si tratta e come si organizza.

Cos’è il baby shower

Si tratta di un momento di festa, che si tiene in casa della futura mamma oppure è ospitato a casa di un’amica, pensato per “coccolare” la mamma e il bambino prima della nascita. Viene organizzato in genere dopo il primo trimestre di gravidanza, una volta passato il periodo più critico per la mamma e il bambino e, nella maggior parte dei casi, poco prima dell’ottavo mese, per non affaticare troppo la donna in dolce attesa.

Il significato del baby shower

Il suo nome rievoca la “doccia” (shower) di regali per il nascituro (baby) e dell’affetto di cui la mamma è sommersa da parenti e amici in occasione della festa. Può essere l’occasione giusta per annunciare il sesso del bambino, se i genitori hanno deciso di conoscerlo prima del parto: la notizia può essere data in modi diversi e originali.

Negli Stati Uniti, ad esempio, i futuri genitori sono soliti riempire dei palloncini con foglietti di colore rosa oppure blu, da far scoppiare alla presenza di parenti e amici per rivelare se il bambino in arrivo sarà femmina o maschio: una modalità scelta recentemente anche dall’attrice Kate Hudson e poi pubblicata sul suo profilo Instagram, perché la festa è sempre più condivisa anche con i propri amici “virtuali”.

Come si organizza un baby shower

La festa per la futura mamma può essere interamente “in rosa”, tutta al femminile, ma spesso anche il neo papà e le coppie di amici vengono incluse nella lista degli invitati. Gli inviti stessi possono essere inoltrati in modi diversi: qualcuno (ma è sempre più raro) si affida alla tradizione e li invia per posta, molti preferiscono invece spedire gli inviti via mail, altri invece preferiscono creare eventi ad hoc sui social network.

baby shower

In qualsiasi forma venga inoltrato, l’invito deve contenere le informazioni sulla festa: luogo, data e ora dell’evento, ma anche indicazioni sull’eventuale tema scelto per la festa e sulla lista dei regali per il nascituro. In alcuni negozi dedicati ad articoli per l’infanzia, ad esempio, è possibile aprire una lista simile a quella per i regali di nozze, a cui gli invitati possono fare riferimento anche per evitare “doppioni” nei regali.

I regali per il baby shower

La festa è l’occasione per regalare alla mamma alcuni oggetti utili in vista dell’arrivo del bebè: si possono ad esempio scegliere i grandi classici come scarpette, body e calzine che, una volta arrivato il bambino, non basteranno mai. Si possono anche scegliere oggetti più impegnativi, come seggiolini, marsupi o corredi per la culla. Anche il cuscino per l’allattamento può essere un regalo utile alla futura mamma.

Si può anche scegliere di puntare il proprio dono sul divertimento del bebè, ad esempio con gli archi gioco da attaccare al passeggino o alla culla. Per quanto riguarda i regali per la mamma o il suo bambino spazio dunque alla fantasia, soprattutto in assenza di una lista vera e propria stilata dai futuri genitori.

Idee regalo per il baby shower

Articolo

Idee regalo per il baby shower

L'usanza del baby shower arriva dai Paesi anglosassoni e si sta rapidamente diffondendo in Italia. È una festa dedicata alla donna in gravidanza e al bambino che sta per nascere e simboleggia proprio una “shower”, cioè una doccia che sommerge di regali (ma anche di affetto) la neo-mamma.

Idee e giochi per il baby shower

La festa per il nascituro è il momento giusto in cui lasciare libera l’originalità e celebrare l’arrivo di una nuova vita: oltre a prevedere un buffet da organizzare a seconda dell’ora prevista per la festa, del budget e della formalità dell’evento si possono organizzare attività e giochi da fare insieme per rendere la festa più vivace.

Per il buffet largo spazio ai colori: siano i classici rosa o blu, ma anche giallo e verde, la festa sarà un trionfo di colore, che si può trovare nei dolci (come cupcake, biscotti, caramelle) e nelle decorazioni della festa.

baby shower

Le amiche della neomamma, secondo la tradizione, possono poi organizzare una serie di giochi e indovinelli, come la caccia al tesoro e il gioco dei mimi, per consegnare i doni per il nascituro in modo divertente e rendere la giornata memorabile.