Quanto tempo ho dopo la scadenza del contratto per fare richiesta di disoccupazione?

Sono in gravidanza (data presunta parto 15 ottobre
2009). Attualmente sono assunta con un contratto a tempo determinato che
scade il 31 luglio 2009. Sono ora in maternità anticipata. Vorrei un
chiarimento riguardo a delle informazioni discordanti che mi sono state
date… mi è stato detto da un lato di presentare domanda di astensione
obbligatoria dal 15 agosto in poi (2 mesi prima del parto) e 3 mesi dopo
il parto (15 gennaio), di iscrivermi alle liste di collocamento. Da un
altro ufficio, invece, mi è stato detto di iscrivermi prima alle liste
di collocamento (appena scade il contratto) e poi dal 15 agosto di fare
domanda di congedo obbligatorio. Vorrei sapere qual è la procedura
corretta. Nel caso fosse la seconda, quanto tempo ho dopo la scadenza
del contratto per fare richiesta di disoccupazione? Essendo il 31 luglio
un venerdì, posso aspettare lunedì 3 agosto? Quanto tempo ho per
presentare la domanda di astensione obbligatoria? Che moduli devo
presentare e cosa devo allegare? Grazie

Gentile Signora, l'articolo 24 c2 e c4 del T.U. sulla maternità contiene in sé la risposta
alla Sua domanda: "Le lavoratrici gestanti che si trovino, all'inizio del periodo di congedo
di maternità, sospese, assenti dal lavoro senza retribuzione, ovvero,
disoccupate, sono ammesse al godimento dell'indennità giornaliera di
maternità purché tra l'inizio della sospensione, dell'assenza o della
disoccupazione e quello di detto periodo non siano decorsi più di sessanta
giorni.". "Qualora il congedo di maternità abbia inizio trascorsi sessanta giorni
dalla risoluzione del rapporto di lavoro e la lavoratrice si trovi,
all'inizio del periodo di congedo stesso, disoccupata e in godimento
dell'indennità di disoccupazione, ha diritto all'indennità giornaliera di
maternità anziché all'indennità ordinaria di disoccupazione."
L’indennità di disoccupazione in pagamento dal 1° gennaio 2008, è pari al
60% della retribuzione lorda mensile per i primi 6 mesi, al 50% per il
settimo e l’ottavo mese e al 40% per i mesi successivi. Ai lavoratori
sospesi è pagata nella misura del 50% della retribuzione.
Ha tempo di richiedere la disoccupazione entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. Ha diritto all'indennità a partire dall'ottavo giorno successivo al licenziamento, se la domanda è stata presentata nei primi 8 giorni; dal quinto giorno successivo alla data della domanda, se presentata dopo l’ottavo giorno ed entro i termini previsti; dal quinto giorno successivo alla data della domanda, se presentata dopo il trentottesimo giorno dal licenziamento.