Quando tornare al lavoro dopo una maternità anticipata?

Buongiorno,
alla ventunesima settimana, per problemi dovuti alla placenta bassa, mi
hanno dato la maternità anticipata. Considerando che dovrei partorire
verso il 22 Agosto, quando dovrei poi, nell'ipotesi che nè per me nè
soprattutto per la mia bambina ci siano poi dei problemi, tornare al
lavoro?
Consideri che sono impiegata in una ditta privata tempo indeterminato.
Grazie mille.

Gentile Signora Stefania, l'indennità di maternità consta di un periodo di astensione obbligatoria per i 2 mesi precedenti la data presunta del parto e per i 3 mesi successivi; l'opportunità di anticipare il periodo di astensione dal lavoro per problemi di salute della madre o del nascituro o di posticipare i periodi di astensione obbligatoria post partum fino alla fine del 7° mese dopo il parto è unicamente facoltà della Direzione Provinciale del Lavoro che valuta se ci sono gravi incompatibilità tra il lavoro che si svolge e la salute della madre. In condizioni di "normalità" al rientro dopo il terzo mese post partum ha facoltà di richiedere il congedo parentale, usufruibili nei primi 3 anni di vita del bambino continuativi o frazionabili, con una paga del 30% della retribuzione. Cordiali saluti.