Positiva all’Ureaplasma Urealiticum

Gentile Dottore,
sono una donna di 36 anni e facendo un tampone vaginale nei primi giorni
di maggio sono risultata positiva all'Ureaplasma Urealiticum a 10.000 ccu/ml. Con il mio ginecologo sto eseguendo la seguente terapia: il Bassado 100mg per 15 giorni una volta al giorno e poi dei ovuli vaginali Mecloderm per 15 giorni con delle lavande Meclon 1000, mentre mio marito solo il Bassado 100mg per 15 giorni una volta al giorno. Poiché stiamo pianificando una seconda gravidanza a breve sono assalita da molteplici paure: 1) Quanto tempo bisogna attendere dalla fine della terapia per iniziare la gravidanza e non incorrere negli effetti dei medicinali potrebbero
causare al nascituro? 2) Quanto tempo bisogna attendere dalla fine della terapia per ripetere l'esame del tampone vaginale per essere sicuri dell'attendibilità dei dati della presenza dell'Ureaplasma Urealiticum o altre infezioni, che
potrebbero essere inesatti per gli effetti dei medicinali della terapia? 3) Questa terapia e il tempo della cura (15 giorni) e idoneo per debellare la presenza dell'Ureaplasma Urealiticum da me e da mio marito? La prego di rispondermi e la ringrazio in anticipo e la saluto
cordialmente.

Gentile Maria,
condivido la terapia prescritta dal suo ginecologo, durata compresa. Attenda
un mese per ripetere il tampone e un altro per la gravidanza. Cordiali
saluti.