Maternità obbligatoria per lavoro a rischio e nuova maternità

Sono lavoratrice presso una cooperativa sociale e sono rimasta in
maternità a rischio per la tipologia del mio lavoro da quando ho
comunicato di essere incinta (dicembre 2009); la maternità è stata poi
prolungata fino ai 7 mesi di vita del bimbo, e dovrei rientrare al lavoro
a inizio marzo. Ho appena scoperto di essere di nuovo in attesa: se lo
comunico subito al datore di lavoro, i giorni di maternità che mi restano
da godere per il primo figlio si accumulano al termine della seconda
gravidanza? Grazie,

Gentile Sara, terminata la proroga dell'astensione obbligatoria,
riconosciutale per il lavoro che dovrebbe svolgere non compatibile con la sua
maternità, lei attaccherà la nuova maternità anticipata, che andrà ad essere
prorogata fino al 7° mese del bambino.
Cordialmente