Maternità facoltativa: il datore di lavoro può non rinnovarmi il?

Salve, ho una domanda da farLe: lavoro in un call center da 3 anni, l'1
febbraio 2011 mi scade il contratto. Sono in maternità in quanto ho
partorito il 28 giugno; purtroppo per forza maggiore sarò costretta a
chiedere la maternità facoltativa; la mia domanda é: essendo in maternità
facoltativa nella data della scadenza del contratto, il datore di lavoro
può non rinnovarmi il contratto e lasciarmi a casa prima della scadenza
della maternità? Grazie mille

Gentile Sonia, dal Suo quesito non è dato sapere quale tipo di contratto Lei ha in essere. Se fosse titolare di un contratto a progetto, le rammento che tutto il periodo di maternità sospende l’attività progettuale per la quale Lei è stata assunta e la procrastina dal giorno del rientro per un tempo equivalente a quello concordato inizialmente. Se invece avesse un contratto a tempo determinato, purtroppo il divieto di licenziamento non si applica nel caso di risoluzione del rapporto di lavoro, pertanto la scadenza resterebbe quella di febbraio 2011, e neppure Le spetta il periodo di congedo parentale da parte dell’Inps. Le suggerisco però alla scadenza del contratto di verificare presso lo stesso istituto di avere i requisiti necessari per richiedere l’indennità di disoccupazione ordinaria, che ha una durata complessiva di 8 mesi. Cordiali saluti.