Maternità e mini Aspi

Buongiorno, la mia situazione è la seguente: ho lavorato per 6 mesi come commessa con contratto di apprendistato all'età di 18 anni, poi ho studiato all'università e successivamente ho lavorato sempre e solo come stagista, fino al servizio civile, che ho terminato lo scorso ottobre. Adesso mi è stato proposto un contratto al commercio di 2 mesi di prova e poi a tempo determinato di un anno. Siccome sto per compiere 30 anni penso che aspettare il contratto indeterminato sia un'attesa troppo lunga e io ed il mio compagno desideriamo tanto un figlio. Volevo sapere quando potrei iniziare a cercarlo per avere il sussidio di maternità. Nelle Vostre varie risposte ho letto che parlate di requisiti di disoccupazione, quello che ho capito fino ad adesso, sempre che sia così, è che per richiedere la mini aspi occorre aver lavorato per almeno 13 settimane e che il sussidio sarà corrisposto per un periodo pari alla metà delle settimane lavorate durante l'ultimo anno. Esempio: chi è stato occupato per 4 mesi (16 settimane), riceverà l'indennità per 2 mesi (8 settimane). È giusto quello che ho letto? Può spettarmi la maternità o devo aspettare di avere più contributi? Inoltre quando bisogna avvertire il posto di lavoro della gravidanza perchè il periodo venga coperto dal sussidio? Mi scuso per le tante domande ma ho notato che rispondete sempre in maniera molto chiara ed esauriente. Grazie in anticipo,

Gentile Elisa, non vi è un obbligo di comunicazione della gravidanza se non quando la donna deve essere posta in maternità sia anticipata che obbligatoria. Per quanto riguarda l'indennità di maternità spetta nel momento in cui si hanno i requisiti per la disoccupazione, ma la maternità sostituisce la disoccupazione che riprenderà normalmente al termine della maternità. Ad esempio, se lei ha diritto a 4 mesi di disoccupazione, a questi andranno aggiunti i mesi di maternità.
Cordialmente

condivisioni & piace a mamme