L’IVG ha danneggiato il mio apparato riproduttivo?

Gentile Dottore,
ho 31 anni, il 28/03/2003 ho effettuato una IVG alla 9° settimana di gestazione. Purtroppo ho preso questa triste decisione per motivi familiari, ma la voglia di avere un bimbo adesso è ancora più forte di prima. Ho effettuato la visita di controllo 20 giorni dopo l'intervento e il mio ginecologo
mi ha assicurato che era tutto a posto, ma ad oggi io non ho ancora avuto il
ciclo, solo qualche piccolissima perdita scura; Le premetto che ho assunto la pillola per 11 anni e dopo averla interrotta il mio ciclo è sempre stato regolarissimo come prima dell'assunzione. La mia angoscia è che dopo l'aborto sia successo qualcosa e che adesso non sono più normale come prima e non potrò più avere dei bimbi, sono ossessionata da questo pensiero che mi tormenta ogni giorno. È possibile che la IVG abbia danneggiato in qualche modo il mio apparato riproduttivo? La ringrazio in anticipo per la sua gentile risposta

Gentile signora Gabriella,
può succedere che, durante lo svuotamento, sia danneggiato lo strato endometriale
che, per tale motivo, stenta a ricrescere e ad innestare il meccanismo
della mestruazione. Prima di accertarlo con una tecnica invasiva quale l'isteroscopia,
le suggerirei un ciclo di terapia estrogeno-progestativa (ad es: Premarin
1,25 mgr per 21 giorni + Farlutal 10 mgr. per i 10 giorni finali della terapia
precedente). Molte volte funziona. Auguri