Indennità di maternità

Sono un agronomo, iscritta all'Epap, con i relativi versamenti
previdenziali.
Quest'anno ho accettato un incarico di docente su uno spezzone di
cattedra, pari a sei ore settimanali. Ora sono in stato di gravidanza.
Questo è il mio problema:
per fruire dell'indennità di maternità da parte dell'Epap è necessario
che
ci sia l'inesistenza del diritto alle indennità di maternità di lui alle
leggi 30 dicembre 1971, n.1204 e 29 dicembre 1987, n.546. Nel mio caso
ritengo che c'è l'esistenza, come dipendente a tempo determinato dalla
Scuola, seppure in modo ridotto, cioè di 1/3.
Questo mi porta un danno economico enorme. Posso optare per l'indennità
più favorevole, ovvero per quella spettante da parte dell'Epap? O mi
conviene licenziarmi dalla Scuola?
Grazie per la cortese risposta che vogliate darmi ed cordiali saluti

Gentile sig.ra, in effetti lei ha diritto all'indennità di maternità spettante
agli insegnanti per le ore settimanali da lei ricoperte in ambito scolastico,
ciò determinando la perdita dell'indennità da parte dell'Epap. Valuti, quindi,
i pro ed i contro.
Cordialmente