Il mio matrimonio è un disastro…!!

Sono disperata, ho 28 anni e sono mamma di 2 bimbe bellissime. Il
mio matrimonio è un disastro e ora, io e mio marito, abbiamo deciso di
restare uniti solo per le bimbe in quanto soffrirebbero moltissimo. Da qualche
mese io ho un'altra relazione. Mi sono innamorata di quest'uomo e con lui
riesco a passare ore senza pensieri per la testa. Il problema è che lui, credo
per scappare da me, si è messo con un'altra donna. Mi ha lasciato dicendomi
che non vuole potare avanti due relazioni e di questo, mi creda, gli do atto. Il problema è che ora io mi sono accorta di essere incinta. Ho messo immediatamente a conoscenza lui di questa situazione e da quel giorno non facciamo altro che litigare. Quando avevo solo il sospetto di essere incinta mi ero sempre detta che mai avrei portato avanti la gravidanza, ma adesso
che sono sicura, ho mille dubbi. Vorrei avere la forza di tenere questo bambino senza legare lui a me, anche se credo che questo sia impossibile conoscendolo. Lui dice che non abbiamo le possibilità per portare avanti questa gravidanza. Io con 2 bambine, una separazione inevitabile a questo punto e lui che sta con un'altra donna. Ma io non voglio abortire. Ormai
il mio bambino fa parte di me e mai mi perdonerei di aver deciso per la sua vita. Ma come faccio a farglielo capire? Tenga presente che ultimamente io non faccio altro che reagire malissimo ad ogni sua spiegazione e che ogni volta lui abbia voluto venire da me per parlarne io ho sempre rifiutato…
Cosa devo fare? La prego mi aiuti. Grazie

Cara signora disperata,
Visto il periodo difficilissimo che sta affrontando, eviterò di biasimarla
per la leggerezza con la quale si è messa nella condizione di essere
nuovamente incinta, oltre tutto di un uomo che non è suo marito e che
probabilmente non lo sarà mai. Lei potrebbe dirmi che un momento di follia
può capitare a tutti... Una volta poteva essere una scusa accettabile, ora
non più, perché avrebbe potuto prendere la pillola anticoncezionale, o
almeno risolvere in extremis con la pillola del giorno dopo... Ma ormai è
andata così.
A questo punto, io credo, lei dovrebbe evitare di fare pressioni su questa
persona che non vuole impegnarsi con lei (ma che se ne fa di un uomo che non
la ama?).
Decidere di non abortire va benissimo, ma lei ha la possibilità di crescere
da sola questo bambino? Provi a riflettere su questo punto.
I più cari saluti e auguri.