Concorso per tempo indeterminato e astensione obbligatoria

Sono un Medico ospedaliero con incarico a tempo determinato, termine
8.05.2010. Sono in gravidanza, con data presunta del parto il 10.09.2010 e
dunque credo di non poter usufruire, per pochi giorni, del'indennità di
maternità. Esiste un qualche ente previdenziale (ENPAM?) cui posso rifarmi
per l'astensione obbligatoria? Sono inoltre in attesa di una possibile
nomina per assunzione a tempo indeterminato presso la struttura in cui
lavoro ora. È possibile accettare la nomina anche qualora mi trovassi in
'epoca' di astensione obbligatoria? Questo mi garantirebbe anche
l'indennità di maternità?
Ringrazio fin da ora i consulenti per la disponibilità.

Gentile utente, l’essere in stato di gravidanza non può essere considerato discriminante per l’assunzione, pertanto il rapporto di lavoro della lavoratrice madre in maternità si instaura con l’accettazione della nomina, essendo l’astensione obbligatoria equiparabile a tutti gli effetti al servizio prestato, con la conseguenza che Le spetterebbe il trattamento economico previsto dalla legge, indipendentemente dalla circostanza che abbia o meno assunto regolare servizio. Le rammento che alle libere professioniste iscritte ad una cassa di previdenza e assistenza è corrisposta un’indennità per i due mesi precedenti la data del parto e i tre mesi successivi alla stessa, per un importo pari all’80% di cinque dodicesimi del reddito percepito e denunciato ai fini fiscali nel secondo anno precedente a quello della domanda di maternità e in ogni caso non potrà essere inferiore a cinque mensilità di retribuzione calcolata nella misura dell’80% del salario minimo giornaliero stabilito dalla legge. La domanda dovrà essere presentata a partire dal sesto mese di gravidanza entro il termine perentorio di 180 giorni. Cordiali saluti.