Citomegalovirus: posso pensare ad un falso positivo?