Astensione obbligatoria fino al 7 mese successivo al parto

Buongiorno, mi chiamo Isabella, sono in gravidanza gemellare ora al
settimo mese, a rischio da subito sia col rilascio di un certificato
medico da parte del ginecologo, sia con la lettera dello studio
dentistico dove sono assunta da sei anni con contratto a tempo
indeterminato, che declinava da ogni responsabilità e chiedeva di
mettermi in gravidanza a rischio visto che non esiste la possibilità di
mettermi solo in ufficio, lettera che portata all'ente spisal ha
decretato l'astensione obbligatoria immediata a causa del danno biologico
che potrebbe derivare dal mio lavoro. Sono assistente dentale e
segretaria. ero al corrente dell'astensione obbligatoria nei tre mesi
dopo il parto ma sempre via internet sono venuta a conoscenza che
quest'ultima può essere prolungata fino al settimo mese dopo il parto se
sono addetta a mansioni nocive col diritto di percepire la stessa
indennità per la normale astensione obbligatoria. Il mio lavoro rimane
quello, quindi cosa devo fare per richiedere questa astensione visto che
anche economicamente avrei un bel vantaggio di altri quattro mesi
stipendiati visto l'arrivo di due dolci marmocchi? Grazie mille per il
vostro aiuto e consiglio.

Gentile Isabella, Le consiglio di rivolgersi all'Ente Spisal (Servizio
Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro) presso l'Asl della
Sua zona. Lo Spisal potrà verificare la compatibilità dei rischi sul lavoro
con la Sua condizione, ed assisterLa nell'avvio della pratica per richiesta
di cambio di mansione o di prolungamento della maternità obbligatoria fino
al 7° mese dopo il parto - soggetta in ogni caso ad autorizzazione da parte
dell'Ispettorato del Lavoro -. Cordiali saluti.