featured image

Fosfatasi alcalina

A cura del Dott. Giovanni Buonsanti Biologo e Specialista in Genetica Applicata

Fosfatasi alcalina: Generalità

Il dosaggio della fosfatasi alcalina si riferisce ad un gruppo di enzimi che svolgono la loro attività  ottimale ad un pH di circa 10. Si tratta di enzimi presenti in quasi tutti i tessuti del corpo, anche se la maggior parte della fosfatasi alcalina presente in circolo deriva dal fegato e dal dotto biliare.

I livelli di questo enzima sono intimamente legati ad alcuni fattori come l’età (nei bambini e negli adolescenti i valori sono molto più alti che negli adulti), ed il sesso: le donne tendono ad avere valori più bassi ma durante la gravidanza è normale riscontrare incremento dei valori dal momento che anche la placenta produce fosfatasi alcalina.

Esami di laboratorio

L’esame di laboratorio si effettua con un semplice prelievo di sangue a digiuno, ed i valori normali sono generalmente compresi tra 30 e 105 U/L nella donna, 45-122 U/L nell’uomo e 0-455 U/L nei bambini. Valori elevati si riscontrano in caso di patologie epatiche (epatite, cirrosi, tumori epatici, intossicazioni) ma anche in caso di patologie delle ossa (metastasi ossee, rachitismo, morbo di Paget). Non sono allarmanti incrementi dei valori durante la gravidanza.

_____________________________________

* Le schede degli esami sono estratte dal Volume:

“Guida agli esami di laboratorio durante la gravidanza”

copertina_buonsanti

Per acquistare il volume completo cliccare qui

condivisioni & piace a mamme