featured image

CPK

A cura del Dott. Giovanni Buonsanti Biologo e Specialista in Genetica Applicata

CPK o CK (creatinchinasi): Generalità

L’enzima creatinchinasi è un dimero composto da due subunità diverse; le subunità vengono prodotte nei muscoli (subunità M) e nel cervello (subunità B) e possono assortirsi tra loro in tutte e tre le combinazioni: MM, MB, BB. I tre tipi di enzima sono presenti in modo diverso nei vari organi: i muscoli scheletrici sono molto ricchi di isoenzima MM, mentre cervello, stomaco, intestino, vescica ed polmoni contengono principalmente l’isoenzima BB. La creatinchinasi MB si trova in percentuali apprezzabili (dal 15 al 20%) solo nel cuore. La creatinchinasi presente nel siero è in prevalenza di tipo MM.

Esami di laboratorio

Elevati livelli di creatinchinasi si riscontrano in corso di patologie muscolari, ed in particolare in caso di distrofia muscolare; valori alti si osservano anche in casi di ischemia cerebrale ed altre patologie cerebrovascolari; moderati aumenti si osservano anche a seguito di attività fisica intensa e prolungata e in pazienti affetti da ipotiroidismo. Elevati livelli della forma MB si possono invece rilevare entro 48 ore dall’insorgenza di infarto del miocardio; il dosaggio di questo enzima viene in effetti utilizzato proprio per l’individuazione delle fasi precoci dell’infarto, sebbene altri marcatori cardiaci di ultima generazione (come ad esempio la Troponina) offrano risultati più precisi ed accurati rispetto al CK-MB.

_____________________________________

* Le schede degli esami sono estratte dal Volume:

“Guida agli esami di laboratorio durante la gravidanza”

copertina_buonsanti

Per acquistare il volume completo cliccare qui

 

condivisioni & piace a mamme