Aldosterone

Cos'è l'aldosterone, cosa indica una variazione dei suoi livelli nel sangue e come si effettua l'analisi di laboratorio.
Aldosterone

A cura del Dott. Giovanni Buonsanti Biologo e Specialista in Genetica Applicata

Aldosterone Che cos’è

L’aldosterone è il principale ormone mineralcorticoide prodotto dalla corteccia surrenale. Ha la funzione di aumentare il riassorbimento del sodio nei reni.

A cosa serve

Una diminuzione dell’aldosterone nel sangue (meno di 10 ng/l a soggetto sdraiato) si osserva nelle insufficienze delle surrenali e di solito si accompagna a una diminuzione del cortisolo libero nel sangue. Il test è però utilizzato soprattutto per la diagnosi dell’ipertensione con alcalosi e ipokaliemia (ipopotassiemia).

Tassi molto elevati di aldosterone possono indicare la presenza di un adenoma (neoplasia) delle surrenali. Inoltre, la terapia con diuretici, apresolina e nitroprusside, può fare aumentare i livelli dell’ormone. Altri fattori che influenzano i valori sono la postura, lo stress e la gravidanza. Anche le variazioni del sodio nella dieta possono influire sui livelli plasmatici di aldosterone. L’aldosterone diminuisce nell’insufficienza corticosurrenalica (morbo di Addison), nella sindrome di Turner, nell’etilismo acuto e nel diabete mellito.

Come si svolge l’esame

L’esame si svolge su un campione di sangue ottenuto in due prelievi, il primo al mattino, mentre il soggetto è sdraiato, il secondo dopo che è stato in posizione eretta per due ore, dopo una notte di completo riposo. L’ingestione di liquidi ed i farmaci che influenzano i livelli di aldosterone (diuretici, antipertensivi, estroprogestinici) debbono essere interrotti 2 settimane prima del prelievo. Nelle 4 settimane che precedono il prelievo il paziente deve seguire una dieta a normale contenuto di sodio.

È opportuno, nel caso di pazienti con valori bassi di potassio (ipokaliemia), riportarlo a valori normali prima di effettuare il test.

I risultati*

In media, poiché esistono ampie variazioni, da 10 a 100 ng /l nel soggetto sdraiato e da 70 a 300 nel soggetto in piedi.

* È importante ricordare che i valori delle analisi cliniche possono essere assai diversi a seconda della metodica utilizzata.

_____________________________________

* Le schede degli esami sono estratte dal Volume:

“Guida agli esami di laboratorio durante la gravidanza”

copertina_buonsanti

Per acquistare il volume completo cliccare qui