featured image

Spermatozoi: Sviluppato un “calcolatore” per determinarne l’età

Un “calcolatore dell’età degli spermatozoi” per informare gli aspiranti papà su eventuali alterazioni genetiche che potrebbero trasmettere ai propri figli. È il risultato di uno studio riportato sulla rivista britannica New Scientist e condotto presso la University of Utah.

La speranza è che si arrivi a poter fare lo screening dei maschi e dire quanto è vecchio il loro sperma, identificando per ciascuno i rischi per la salute del nascituro”, spiega Tim Jenkins, il ricercatore americano che ha condotto lo studio.

Si è visto che l’età del padre influisce sulla salute della prole, con i maschi più “vecchi” a maggior rischio, ad esempio, di generare figli autistici. Si è evidenziato, infatti, come con l’aumentare dell’età aumenti il numero di alterazioni genetiche nello sperma.

Per la ricerca gli studiosi statunitensi hanno esaminato lo sperma di 300 uomini di età diverse ed hanno osservato che al crescere degli anni aumentano le alterazioni genetiche in 147 punti del Dna.

Partendo da questi 147 punti gli scienziati hanno sviluppato il loro calcolatore, che hanno poi sperimentato su altri uomini. Il calcolatore vede le alterazioni genetiche accumulate nei 147 punti per stabilire l’età dello sperma. Inoltre mostra che nei maschi fumatori l’età dello sperma aumenta rispetto agli anni dell’individuo.

condivisioni & piace a mamme