featured image

Prof. Luigi Schubert

Laureato nel 1958: Pavia
Iscritto all'Ordine provinciale di Milano

Specialità

  • Ginecologia e Ostetricia
    Specializzato presso: Milano
  • Medicina Nucleare 
    Specializzato presso: Parma

Aree di interesse

  • Menopausa
  • Tumori prevenzione

Presentazione professionale

  • – Aiuto presso la Clinica Mangiagalli di Milano, ove ho esercitato la professione di ginecologo dal 1958 fino a settembre 94.
  • Ho diretto per vent'anni il centro per lo studio e la cura della menopausa.
  • Nel 1968 ho conseguito la libera docenza in Patologia Ostetrica e Ginecologica.
  • Sono autore di oltre trenta pubblicazioni scientifiche.
  • Inoltre per trentotto anni sono stato consulente presso il centro di medicina preventivadell'Università Cattolica.

Contatti

Via Friuli, 51
MILANO (MI) 20135
telefono: (02) 55011905
telefax: (02) 55011905

Leggi tutto il cv
Menopausa: non dare anni alla vita, ma vita agli anni!

Medico Risponde - Infettivologo

Varicella e gravidanza

Salve dottore, io lavoro in un asilo nido e il giorno 23 gennaio ho scoperto di avere la varicella. Fortunatamente senza febbre e con poche bollicine, presumo una forma lieve. La contatto perchè il giorno 26 ho scoperto di essere incinta di poche settimane perchè i risultati della beta indicavano come valore di ormoni 356. Non ho potuto gioire di questa notizia perchè sono andata in ansia sui rischi che potrebbe portare il virus. Possibile che un momento così atteso possa essere rovinato così? Io conosco anche le date del presunto concepimento, che sono esattamente o il 9 o il 10 o l'11 gennaio. È possibile che il feto possa non essere stato attaccato? Spero in una sua risposta. La ringrazio

Medico Risponde - Ginecologo

Le mestruazioni non arrivano…

Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni, ho sempre avuto il ciclo irregolare e verso i 15 anni ho iniziato a prendere la pillola per regolarizzarla, ho smesso definitivamente dopo 4 anni e sembrava il ciclo si fosse regolarizzato. Due anni fa ho avuto una grave iperamonerra che ha portato che ora soffro di anemia mediterranea. Il fatto sta che il ciclo non si è regolarizzato, quest'anno ho saltato due mesi e avevo dei spotting e la dottoressa mi ha prescritto il progefikk per un periodo di 3 mesi fino a novembre. Ora che ho non lo prendo più, le mestruazioni dovevano arrivarmi inizio mese, ma ancora niente traccia. Ho fatto esami per la tiroide per vedere se il problema era lì e risulta non sia quello, ho pure fatto esami alle ovaie ma anche quelle vanno bene. Cosa può essere la causa? Spero in una vostra risposta. Distinti Saluti,

Medico Risponde - Ginecologo

Amenorrea

Buonasera dottoressa, avrei bisogno di un suo parere medico. Ho avuto l'ultimo ciclo mestruale il 21 settembre, quindi, al momento ho un ritardo di 15 giorni accompagnati da abbondanti perdite bianche... niente dolori premestruali. Ho anche fatto tre test di gravidanza, uno al 3 giorno di ritardo, un altro al 7 giorno di ritardo e l’ultimo al 12 giorno di ritardo... avendo avuto solo rapporti con coito interrotto e non prendendo la pillola pensavo ad una gravidanza, ma è evidente che non sono incinta. Lei cosa mi può dire? Grazie, un saluto

Medico Risponde - Infettivologo

Coppia sierodiscordante

Buongiorno, siamo una coppia sierodiscordante: io con carica azzerata da più di sei mesi (STRIBILD) e mia moglie sieronegativa. Vorremmo avere un figlio: sappiamo che con carica azzerata il rischio di contagio è molto basso (99,5% secondo i primi dati dello studio PARTNER), inoltre le ultime ricerche sul TRUVADA di settembre 2015 hanno dimostrato una protezione molto alta (92-95%). Il mio infettivologo dice che potremmo provare a concepire naturalmente con l'aggiunta del TRUVADA per mia moglie come maggior protezione. Sappiamo però anche della tecnica del lavaggio dello sperma che assicura altissima protezione ma di certo elimina "la magia" del concepimento naturale e che potrebbe essere una strada lunga in caso non si verificasse il concepimento (inoltre la donna andrebbe stimolata ecc ecc...). Siccome abitiamo in un piccolo centro, anche il nostro infettivologo ha poche esperienze di coppie da lui in cura che hanno provato a concepire naturalmente (poche esperienze ma andate a buon fine). Le domande che vi poniamo sono: "Avete avuto coppie in questa situazione? Si sono verificati contagi? Quanto è sicuro il metodo naturale con carica azzerata e truvada per il partner?". Ringraziando in anticipo vi porgiamo i nostri distinti e più cari saluti.

Medico Risponde - Ginecologo

Battito cardiaco fetale alla 6' settimana

Buongiorno, sono Chiara, ho 30 anni e dopo 5 anni di attesa (eravamo pronti per Icsi), ho scoperto di essere incinta! Sono alla 6w+2, ieri fatta eco TV, si vedevano nettamente embrione con relativo sacco vitellino, ma non si sentiva il BCE. Sono un po' preoccupata per questa cosa, anche se alla voce BCF sul referto dell'eco c'è scritto "+". La ginecologa mi ha detto che il battito può comparire anche alla 10' settimana. La gravidanza è stata ridatata, avendo io la Pcos (ultimo ciclo il 6 luglio). La mia paura deriva dal fatto che in famiglia c'è stato un caso simile con aborto spontaneo (cuore che non si sentiva e aborto alla 13 w). La ringrazio in anticipo.

Medico Risponde - Infettivologo

Vaccino rosolia

Salve, mi chiamo Federica, vorrei chiedere un'informazione. Due mesi fa mi sono sottoposta al vaccino della rosolia perché non immune. Giorni fa ho ripetuto gli esami del rubeo test e risultano IgG 12.2 e IgM 34. Vorrei sapere se vanno bene e quanto devo aspettare per una gravidanza. Grazie per l'attenzione

Medico Risponde - Infettivologo

Citomegalovirus e toxoplasmosi

Buongiorno Dottore, Sono alla 23 settimana e dagli esami che ho fatto fin dall'inizio sono stata sempre immune alla toxoplasmosi e al citomegalovirus e mensilmente effettuo gli esami del sangue. Ora farle una domanda.. quanto tempo deve passare dal presunto contagio affinché le igm risultino positive? Grazie mille per la sua disponibilità.

Medico Risponde - Ginecologo

Prolattina alta

40 anni sabato, aborto interno ottava settimana a ottobre 2013, raschiamento, da qualche mese stiamo tentando, gli stick danno ovulazione 9/10 giorno dopo mestruo, ciclo 24 giorni, spermiogramma ottimo, AMH O,8, prolattina * 52,0 ng/ml [2.8 - 29.0] ricerca macroprolattina s - prolattina dopo peg 30,0 ng/ml recupero 57 % interpretazione per i valori di recupero: > 60%, depone per probabile assenza di Macroprolattina: tra 40% e 60%, ha significato dubbio: < 40%, depone per probabile presenza di Macropolattina (priva di attività biologica). Che ne pensa?

Medico Risponde - Infettivologo

Ureaplasma in gravidanza

Buongiorno, sono alla ottava settimana di gravidanza. Ho fatto un tampone vaginale dove è stato isolato l'ureaplasma nel secreto cervicale con una carica >1000. Il mio ginecologo mi ha prescritto 7 giorni di UNASYN 2 volte al giorno. Dopo questa terapia vorrebbe che prendessi 1 volta a settimana fino al terzo mese di gravidanza una puntura di sigmacillina. La terapia mi sembra un po' troppo forte, cosa ne pensa? Non sarebbe meglio che facessi un tampone vaginale dopo il primo antibiotico prima di passare al secondo? La ringrazio per la sua risposta

Medico Risponde - Ginecologo

Amenorrea secondaria

Salve dottore, allora la mia è una situazione un po’ complicata. Ho 19 anni ed esattamente ad agosto 2013 ho avuto l'ultima mestruazione regolare sono andata dal ginecologo mi ha consigliato di prendere un integratore per circa 3 mesi e aspettare per vedere se il ciclo sarebbe arrivato. Il ciclo non è arrivato e da maggio ho iniziato a prendere il dufaston. A maggio l'ho presa mattina e sera ma il ciclo non arrivava, da giugno ad agosto l'ho presa solo di sera per 10 giorni, dopo questi 10 giorni sospendevo il ciclo arrivava e dal primo giorno del ciclo contavo 14 giorni per ricominciare la pillola. Il medico me l'ha sospesa a settembre e ottobre e mi ha fatto riprendere a novembre in quei due mesi non ho avuto mestruazione e nemmeno a novembre ora dovrei ricominciare con la doppia dose mattina e sera. Secondo lei è una cosa regolare?? PS ho avuto un calo di circa 10 chili e ora da circa un anno sto mantenendo lo stesso peso

Medico Risponde - Infettivologo

Citomegalovirus in gravidanza

Salve, ho 27 anni e sono incinta da 9 settimane. Ho effettuato all'ottava settimana, per la prima volta, le analisi per il CMV e sono risultata positiva con igg 8.2 (scala di riferimento: positiva se >1,2) igm 1.3 (positivo se > 1,1). Vorrei sapere a cosa potrei andare incontro? Per escludere qualsiasi pericolo, dovrò fare solo l'amniocentesi? Non c'è un esame diagnostico da poter fare prima? Grazie!!

Medico Risponde - Ginecologo

Assenza del ciclo

Salve, sono una ragazza di appena 18 anni. Volevo farle una domanda, è più o meno un anno che prendo la pillola. Inizialmente prendevo Drospil, due mesi fa per problemi di cefalea e di ciclo abbondante, la mia ginecologa ha deciso di cambiarla, mi ha prescritto Klaira. Mi ha detto di non prendere le ultime 4 pillole bianche inattive e di passare direttamente al nuovo blister di Klaira. Ieri sera ho preso l'ultima compressa bianca inattiva, oggi dovrei cominciare il nuovo blister. Il mio problema è che ancora oggi il ciclo non è arrivato! Non capisco qual è il problema, ho preso tutte le pillole attive, solo un paio di volte mi è capitato di prenderla la mattina, ma non l'ho mai dimenticata. È una cosa normale? Cosa devo fare in questo caso?

Medico Risponde - Infettivologo

Tampone vaginale

Salve, non sono incinta, ma a seguito di continue perdite bianche ho fatto un tampone ed è risultato per la seconda volta (curato già due anni fa) l'ureaplasma ureauliticum. Chiedevo quale cura fosse più appropriata dato che è sensibile a: roxitomicina-azitromicina-doxiciclina-iosamicina-minociclina-oflaxocina. Grazie mille,

Medico Risponde - Ginecologo

Translucenza nucale

Buongiorno, sono alla 11 settimana di gravidanza, seconda gravidanza per me, ho già una bambina di 7 anni. Entro la 13 settimana devo fare la misurazione e il prelievo per la translucenza nucale. Volevo sapere che valore deve avere per essere un bambino sano? Ed è vero che dato che ho 35 anni di età, devo fare la villocentesi o l'amniocentesi. Grazie anticipatamente

Medico Risponde - Ginecologo

Rapporti dolorosi

Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni, a luglio ho partorito il secondo figlio con parto naturale facendomi lacerare tutta. Sono passati 3 mesi e quando ho un rapporto con mio marito provo dolori, come fosse chiusa e come se ci fosse all'interno un ostacolo. Fatta la visita il ginecologo mi ha detto soltanto che era una cosa mentale, ma a me non risulta esserlo. Vorrei avere una risposta in merito a questo, perché non sento più me stessa e sono sicura che c'è un problema. Ringrazio

Medico Risponde - Andrologo

Vita degli spermatozoi

Buongiorno dottore, volevo avere informazioni sulla vita degli spermatozoi dopo un rapporto sessuale non protetto. Questi quanto tempo possono vivere nelle vie genitali femminili ed avere potere fecondante? Sono affetta da ureaplasma, questa infezione può alterare la qualità del muco cervicale e pertanto renderlo meno fertile del solito? Per finire: la sonoisterosalpinografia nel caso in cui non ci sia stata astensione nei giorni precedenti all'indagine diagnostica, questa può spazzare via gli spermatozoi persistenti qualora vi fossero ed ancora vivi? Grata per un riscontro

Medico Risponde - Infettivologo

Infezioni vaginali

Salve dottore, sono alla 27 esima settimana di gravidanza vissuta con tantissime ansie per un precedente aborto interno alla 7a settimana ed ora per le diverse vaginiti curate con antibiotici per via orale e creme vaginali/ovuli senza successo. Sono stati riscontrate dai vari tamponi: l'ureaplasma ed ultimamente l'enterococco faecalis gruppo D e Klebsiella oxytoca. Nonostante le varie cure antibiotiche continuo ad avere fastidi ed arrossamenti. Onestamente non so più che fare e queste continue infezioni mi mettono paura per via di un possibile parto pretermine o conseguenze più gravi. Grazie mille!

Medico Risponde - Ginecologo

Placenta previa

Buongiorno dottore, sono una ragazza di 32 anni alla prima gravidanza. Durante la morfologica effettuata alla 21+5 gg, la dott.ssa mi ha detto che ho la placenta posteriore marginale. Mi ha inoltre detto che a questa epoca gestazionale è molto comune e che piano piano che l'utero sale se la porta dietro diventando normale. Vorrei avere un suo gentile parere al riguardo......inoltre questo significa che al termine della gravidanza avrò la placenta previa? E quando devo ricontrollare se è salita? Grazie mille.

Medico Risponde - Ginecologo

Trombofilia

Salve, ho 35 anni e ho bisogno di un consiglio: nel 2002 ho avuto un uovo cieco, nel 2008 il mio primo figlio fin qui tutto bene fino a quando abbiamo provato ad avere un secondo figlio, purtroppo morto in utero alla 22 settimana, si suppone per trombosi placentare in quanto ce ne siamo accorti tre settimane dopo l'accaduto. Ho scoperto poi di vere una mutazione genetica della coagulazione mthfr c677t in omozigosi e il valore della proteina S libera era 58 (valori di rif 60-140). Abbiamo fatto altri test genetici e visite ed è risultato tutto negativo. Dopo alcuni mesi altro uovo cieco, e dopo altri mesi altra gravidanza con morte in utero alla 13 settimana. Questa volta dall'esame istologico non c'era niente che non andava e anche i valori della coagulazione andavano bene. Ci siamo fermati per un po’ ed ora altro uovo cieco, premetto che la terapia in gravidanza è clexane2000 cardioaspirina e doppia dose di acido folico. Ora il mio ginecologo mi consiglia di andare da un esperto di infertilità, ma la cosa non mi convince. Potreste darmi un consiglio per favore? Non so più a chi rivolgermi e che altro fare, ho fatto qualsiasi tipo di analisi, test e visite. Credo la cura sia esatta, ma a questo punto non so... Vorrei tanto avere un altro bambino. Grazie dell'attenzione e buon lavoro