featured image

Dott. Massimiliano Pellicano

Dottore di Ricerca in Ginecologia Endocrinologia
Dirigente Medico in Ginecologia e Ostetricia presso il Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli Federico II

Curriculum degli Studi

1987 Diploma di Maturità Classica presso il Liceo-Ginnasio “Umberto I” di Napoli.

1988-92 Frequenza nei Laboratori di Ricerca dell’Istituto di Anatomia Umana Normale dell’Università di Napoli “Federico II”.

1990 Vincitore di una Borsa di Studio Universitaria ERASMUS per studi e ricerche presso l’Università di Louvain (Bruxelles).

1990-91 Studente e Corsista presso l’Università Cattolica di Louvain di Bruxelles.

1991 Vincitore di una Borsa di Studio Universitaria ERASMUS per studi e ricerche presso l’Universià di Creteil (Parigi).

1991-92 Stage nel Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia del Centro Universitario di Creteil (Parigi).

1992 Tirocinio Elettivo presso l’Istituto di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II”.

1992-94 Allievo Interno presso l’Istituto di Ginecologia e Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II”.

1993 Laurea in Medicina e Chirurgia con voti 110/110 e lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”.

1994 Abilitazione alla Professione di Medico-Chirurgo

1994 Vincitore del Concorso Pubblico per l’Ammissione al Dottorato di Ricerca in “Scienze Endocrinologiche e Metaboliche” presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”.

1994-97 Scuola di Specializzazione con compiti assistenziali e frequenza a tempo pieno presso l’Istituto di Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Napoli “Federico II”.

1994-02 Attività Assistenziale ed Operatoria presso il Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”, prima come assistente in formazione e successivamente in qualità di dottorando di ricerca, ai sensi del DL n.257 del 8.8.91 e dell'art.1 comma 25 della Legge n.4 del 14.1.99 (note dell'Ufficio del Personale e certificazione della Direzione Sanitaria dell'A.U.P. Federico II).

1995 Stage presso il Centro di Diagnosi Prenatale e Servizio di Ecografia e doppler-flussimetria della Scuola Permanente di Diagnostica ad Ultrasuoni in Ostetricia e Ginecologia di Rossano Calabro.

1996 Training in Ecografia Ostetrica e Diagnostica Prenatale invasiva presso l’”Harris Birthright Research Centre for Fetal Medicine” del Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia del “King’s College Hospital” di Londra.

1996 Training in laparoscopia operativa presso la “International School of Pelvic Surgery” di Palermo.

1997 Diploma di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia (Specializzazione CEE D.L. n.257 del 8.8.91) presso l’Università di Napoli “Federico II” con il massimo dei voti e la lode.

1997 Stage presso l’Unità di Endoscopia Ginecologica della Divisione di Ginecologia del Centro Ospedaliero S.Cuore di Negrar (VR).

1998 Conferimento incarico temporaneo di Dirigente Medico I livello di Chirurgia di Pronto Soccorso presso l’Ospedale di Aversa (ASL CE/2) quale Vincitore di Avviso Pubblico.

1998 Docente della Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli sotto il patrocinio SIELG e organizzazione di Corsi teorici e di training pratico individuale di isteroscopia diagnostica ed operativa e di chirurgia laparoscopica in ginecologia.

1998-00 Docente presso la Scuola Ostetrica dell'Università di Catanzaro per gli anni accademici 1998-99 e 1999-00. Insegnamento di “fisiologia ostetrica”.

1998-02 Dottorato di Ricerca in “Ginecologia Endocrinologica” con funzioni assistenziali (ai sensi dell’art.1 della Legge n.4 del 14.1.99) presso il Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”.

1999- Accreditamento SIELG al I Livello di Laparocopia (Albo n.L106098) e al II Livello di Isteroscopia (Albo n.I200299), ed attività endoscopica presso il Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II”.

1999 Training in laparoscopia operativa avanzata presso il “Chattanooga Women’s Laser Center” di Chattanooga (Tennessee, USA).

1999 Corso intensivo in laparoscopia operativa in uroginecologia presso il Centro Ricerche “Endo-Surgery Institute” dell'Università di Cincinnati (Ohio, USA).

1999 Training in laparoscopia operativa avanzata presso il “Reproductive Specialty Center” del St.Mary's Hospital di Milwaukee (Wisconsin, USA).

2000 Docente ed operatore nell'ambito del “Training individuale di Chirurgia Laparoscopica ed Isteroscopica (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli).

2000 Conferimento Titolo di Isteroscopista di II Livello rilasciato dalla Società Italiana di Endoscopia Ginecologica (SEGI) (Albo Isteroscopisti n.I20060).

2000 Finalista al I Concorso per Laparoscopisti under 35 nell'ambito del Meeting Internazionale di Endoscopia Ginecologica (Università di Napoli, maggio 2000).

2001 Accreditamento triennale in Ecografia Ostetrica e Ginecologica (Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica, Napoli, dicembre 2000).

2001 Docente ed operatore nell'ambito del “Training individuale di Chirurgia Laparoscopica ed Isteroscopica (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli).

2002 Training in chirurgia ginecologica oncologica presso la “Unite d'Oncologie Ginecologique” dell'Università di Lille (Francia).

2002 Conferimento del titolo di “Dottore di Ricerca” in “Ginecologia Endocrinologica” presso l'Università di Napoli “Federico II”.

2002 Accreditamento SEGI al II Livello di Laparoscopia Ginecologica (Albo Laparoscopisti n.L206098). 2002- Attività clinica, assistenziale ed operatoria, presso l'A.U.P. della Università di Napoli “Federico II” con autorizzazione n.10454/2002 del Servizio del Personale, in base alla determinazione n.473 del 12.11.01 (Prot. 37804/01 della Direzione Generale A.U.P. Federico II).

2002 Conferimento Titolo di Laparoscopista Esperto e Nomina Valutatore SEGi rilasciato dalla Società Italiana di Endoscopia Ginecologica (Albo Laparoscopisti Esperti n.LE06098). 2002-3 Dirigente Medico I Livello di Ginecologia e Ostetricia presso la Divisione di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale di Pozzuoli ASL NA2.

2002-3 Conferimento Incarico annuale di Dirigente Medico presso il Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia dell'A.U.P. della Università di Napoli “Federico II” dal 1.12.02 ad oggi.

Curriculum Formativo e Professionale 
Il Dott. Massimiliano Pellicano è nato a Napoli il 29 gennaio 1969.

Nell’anno 1987 ha conseguito la Maturità Classica con il massimo dei voti e nello stesso anno ha superato il concorso di ammissione a numero chiuso al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Napoli “Federico II”.

Dal settembre 1988 frequenta i Laboratori di Ricerca dell'Istituto di Anatomia Umana dell'Università di Napoli “Federico II”.

Nell’anno accademico 90-91 è risultato vincitore di una Borsa di Studio Universitaria “Erasmus”, rilasciata dalla CEE, per attività cliniche e corsi universitari presso l'Università di Lovanio a Bruxelles, dove è stato regolarmente iscritto per 5 mesi.

Dal gennaio al maggio ‘91 ha frequentato il reparto di Gastroenterologia presso la Clinica Universitaria S-Luc (Bruxelles), svolgendo “attività pratiche di videoendoscopia digestiva alta, colonscopia e laparoscopia”.

Nell’anno ‘92 è risultato vincitore di una Borsa di Studio Universitaria “Erasmus”, rilasciata dalla CEE, per un programma di scambio inter-universitario Italia-Francia, ed è stato regolarmente iscritto presso l'Università di Creteil a Parigi, svolgendo uno stage nei servizi ospedalieri e universitari della stessa Facoltà.

Dal 18 marzo al 18 giugno 1992 ha frequentato il reparto di Ostetricia e Ginecologia del Centro Ospedaliero Intercomunale di Creteil (Parigi) con attività pratica nei servizi ambulatoriali, di pronto soccorso ostetrico e ginecologico e di sala operatoria.

Dal settembre 1992 al giugno 1994 è stato “Allievo Interno” presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica dell'Università di Napoli “Federico II”.

Il 28 luglio 1993, ha conseguito presso l’Università di Napoli “Federico II”, in “5 anni e una sessione”, la Laurea in Medicina e Chirurgia secondo il nuovo Piano di Studi europeo “Tabella XVIII”, riportando la votazione “110110 e lode” e discutendo una tesi sperimentale elaborata presso l'Istituto di Ginecologia e Ostetricia della stessa Facoltà, dal titolo “Efficacia e tollerabilità del Tibolone nella sindrome climaterica”.

Dal settembre 1993 al febbraio 1994, ha effettuato il “Tirocinio pratico post-laurea” obbligatorio della durata di 6 mesi nei reparti di Endocrinologia, Endocrinochirurgia, Ginecologia ed Ostetricia, Pediatria, Medicina di Laboratorio e Pronto Soccorso presso l’Università di Napoli “Federico II”.

Nella I Sessione 1994, ha conseguito l'Abilitazione alla Professione di Medico-Chirurgo, riportando la votazione di 88/90.
Dal settembre 1993 al febbraio 1994, ha partecipato al Corso Semestrale “I Corso su Sterilità e Infertilità di coppia”, ottenendone il Diploma previo Esame Finale a quiz con la votazione di 50/50.

Dal gennaio al giugno 1994, ha partecipato al Corso Semestrale “Medicina d'Urgenza e Pronto Soccorso”, ottenendone il Diploma previo Esame Finale.
Nel marzo 1994 è risultato vincitore del concorso pubblico a n.2 posti per l'ammissione al Dottorato di Ricerca in “Scienze Endocrinologiche e Metaboliche” di durata quadriennale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università “Federico II” di Napoli, classificandosi al 1° posto della graduatoria di merito con punti 100/120 approvata con Decreto Rettorale n.2365 del 15-3-1994.

Dal 30 giugno 1994 a tutt'oggi, è iscritto all'Albo dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Napoli.

Dal 18 luglio 1994 al 31 ottobre 1997 è risultato iscritto alla Scuola di Specializzazione di Ginecologia e Ostetricia, con compiti assistenziali a tempo pieno (Specializzazione CEE secondo il DL n.257 del 8.8.91), presso l’Istituto di Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Napoli “Federico II”.

Dal 16 febbraio 1995 all’11 maggio 1995 ha partecipato al Corso teorico-pratico di “Colposcopia e Patologia Cervico-Vaginale e della Vulva”, ottenendone il Diploma previo Esame Finale di idoneità. Dal 16 ottobre 1995 per complessivi 6 mesi ha frequentato il Centro di Diagnosi Prenatale ed il Servizio di Ecografia e doppler-flussimetria presso la Scuola Permanente di Diagnostica ad Ultrasuoni in Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “N. Giannettasio” di Rossano Calabro, diretto dal Prof. F.A. Catizone, partecipando alla stesura di 5 capitoli del trattato di Ecografia “Prima Hominis Imago II: Ostetricia per immagini”.
Dal 1995 ad oggi, è componente del Comitato Medico di Redazione dell’Edizione Italiana del British Journal of Obstetrics and Gynecology.

Dal 10 giugno al 13 luglio 1996 ha frequentato l’Harris Birthright Research Centre of Fetal Medicine” presso il King’s College Hospital di Londra, diretto dal Prof. KH. Nicolaides, su missione dell’Università “Federico II” di Napoli per studi e ricerche nel campo della ecografia interventistica ostetrica e della diagnosi prenatale. Nello stesso periodo ha ottenuto il Diploma “First Trimester Ultrasound Scanning”, rilasciato quale abilitazione internazionale alla misurazione della plica nucale come test di screening per la sindrome di Down, previo Esame Finale teorico e pratico.

Dal 10 al 15 novembre 1996 ha partecipato al “9th Specialist Course on Operative Gynecological Endoscopy” tenutosi a Palermo presso la “International School of Pelvic Surgery”, ottenendone il Diploma previo Esame Finale con votazione 90/100, ed ha partecipato alla stesura del capitolo “Complicanze in laparoscopia” del trattato di Endoscopia Ginecologica curato dal Prof. Cittadini.
Dal 1997 ad oggi ha svolto attività di laparoscopia ed isteroscopia nell’ambito del Servizio di Endoscopia del Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università “Federico II” di Napoli, riconosciuto dalla SIELG dal 1999, con le nuove procedure di accreditamento, quale Centro Didattico di III Livello.

Il 31 ottobre 1997 ha conseguito la Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia (DL n.257 del 8.8.91) presso l’Università di Napoli “Federico II”, con votazione 70/70 e lode discutendo una tesi dal titolo “miomectomia laparoscopica: ruolo dei GnRH analoghi come pretrattamento”.

Dal novembre 1997 ad oggi svolge attività clinica, chirurgica e di ricerca nel campo della endoscopia ginecologica presso la Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli (Resp.Prof. F.Zullo).

Dal 27 novembre al 10 dicembre 1997 ha partecipato all’attività operatoria dell’Unità di Endoscopia Ginecologica della Divisione di Ginecologia del Centro Ospedaliero S.Cuore di Negrar (VR) diretto dal Prof. L. Minelli.

Dal 22 febbraio all’8 marzo 1998 gli è stato conferito un incarico temporaneo di Dirigente Medico di I livello di Chirurgia di Pronto Soccorso presso l’Ospedale di Aversa (ASL CE/2).

Il 16 marzo 1998 è risultato vincitore del Concorso Pubblico di Dottorato di Ricerca in “Ginecologia Endocrinologica” (XIII Ciclo) presso il Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II”. Negli anni accademici 1998-99 e 1999-00 è stato Docente di “Fisiologia Ostetrica” presso la Scuola Ostetrica dell'Università di Catanzaro.

Dal 31 marzo 1998 fino al febbraio 2002 ha frequentato il Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana della Università “Federico II” di Napoli (Dir.Prof. C.Nappi) quale Dottorando di Ricerca, partecipando alle attività cliniche di reparto (Ginecologia e Ostetricia), di ambulatorio (ginecologia, sterilità ed endoscopia ginecologica) e chirurgiche (interventi di elezione e di urgenza di laparotomia ed endoscopia) del Dipartimento, ai sensi del Regolamento del Dottorato di Ricerca e ai sensi dell'art. 1 comma 25 della Legge n.4 del 14.1.99 (prot. n.543/00 del Servizio del Personale e prot. n.6574/00 e prot. n.3174/02 della Direzione Sanitaria della A.U.P dell'Università Federico II).

Dal 1998 al 2001 ha effettuato interventi in laparoscopia in collaborazione con i medici della Divisione di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale di Sessa Aurunca (CE).
Il 31 marzo 1999 è stato accreditato al I Livello di Laparoscopia ginecologica dalla SIELG (Albo Laparoscopisti n.L106098) e al II Livello di Isteroscopia (Albo Isteroscopisti n.I200299). Dal 6 aprile al 1° maggio 1999 ha frequentato il “Chattanooga Women’s Laser Center” di Chattanooga (Tennessee, USA), svolgendo attività di laparoscopia operativa avanzata, ed ha effettuato periodo di formazione in uroginecologia laparoscopica presso il Centro Ricerche “Endo-Surgery” dell'Università di Cincinnati (Ohio, USA), frequentando un corso su maiali (Laparoscopic Surgery Course in Urogynecology) e superandone il relativo esame finale.

Dal 12 al 17 novembre 1999 ha svolto training in laparoscopia operativa avanzata presso il “Reproductive Specialty Center” del St.Mary's Hospital di Milwaukee (Wisconsin, USA), superando un corso su “reanastomosi tubarica e miomectomia per via laparoscopica” su maiali.
Il 19 maggio 2000 è risultato tra i finalisti al concorso nazionale per “laparoscopisti under 35” nell'ambito del Meeting Internazionale di Endoscopia Ginecologica. Il 14 dicembre 2000 ha superato l'esame di Accreditamento triennale in Ecografia Ostetrica e Ginecologica rilasciato dalla SIEOG.
Dal 5 al 23 febbraio 2001 ha frequentato e partecipato alle attività chirurgiche della “Unite d'Oncologie Ginecologique” dell'Università di Lille (Francia).

Il 19 febbraio 2002 ha conseguito il titolo di “Dottore di Ricerca” in “Ginecologia Endocrinologica” presso l'Università degli Studi di Napoli “Federico II”, discutendo una tesi dal titolo “Effetti endocrini e outcome riproduttivo del trattamento chirurgico della PCOS: il drilling minilaparoscopico”.

Dal 5 marzo 2002 frequenta in qualità di Medico Volontario l'Area Funzionale di Ostetricia Ginecologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell'Università di Napoli Federico II (Disposizione del Commissario Straordinario AUP n.139 del 5.3.02 e N.Prot. Servizio del Personale n.10454 del 25.3.02).

Dal 6 giugno 2002 al 6 febbraio 2003 è stato Dirigente Medico I Livello di Ginecologia e Ostetricia presso l'Ospedale di Pozzuoli (ASL NA2).

Il 17 luglio 2002 ha ottenuto il passaggio al II Livello di Laparoscopia rilasciato dalla SEGi (L206098).
Il 31 ottobre 2002 è stato nominato Endoscopista Esperto e Valutatore dalla Società Italiana di Endoscopia Ginecologica. Dal 1 dicembre 2002 è Dirigente Medico Specialista a Contratto in Ginecologia e Ostetricia con funzioni assistenziali a tempo pieno (38 ore settimanali) presso il Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell'Università di Napoli “Federico II”, ai sensi dell’art.7 del DL n.29/93 e degli art.2222 e segg del CC.

Ha inoltre partecipato e partecipa a diversi Progetti di Ricerca Nazionali (CNR) e Universitari, come collaboratore o come titolare del progetto scientifico.
Ha partecipato a oltre 15 Congressi e Corsi di Endoscopia Ginecologica in qualità di Operatore Chirurgo invitato. Ha eseguito complessivamente oltre n. 600 interventi ginecologici (escluso interventi ostetrici e ginecologici minori).
Ha partecipato a oltre 50 Congressi e Corsi italiani e internazionali in qualità di Relatore o Docente invitato o in qualità di Discussant. Ha contribuito alla Organizzazione di oltre 15 Congressi o Corsi quale Coordinatore o facente parte del Comitato o della Segreteria Scientifica.
E’ inoltre membro di numerose Società Scientifiche tra cui, l’”International Society of Gynecological Endocrinology”, l’”European Society for Gynecologic and Obstetric Investigation” (di cui è Membro Fondatore), l’”American Association of Gynecologic Laparoscopists”. Ha altresì frequentato diversi corsi di lingua inglese (a York, a Richmond, a Edimburgo, e presso il British Council di Napoli) e francese (Grenoble di Napoli) di cui ha una buona conoscenza, solidificata dalle diverse e ripetute esperienze cliniche e scientifiche all’estero (Bruxelles, Londra, Parigi, Lille, Chattanooga, Cincinnati e Milwaukee).

E' infine Autore di circa 200 pubblicazioni edite a stampa su atti congressuali o riviste specializzate italiane ed internazionali, delle quali la maggior parte come 1° Autore, per lo più a carattere sperimentale, su argomenti che riguardano in special modo l’endocrinologia ginecologica e la riproduzione assistita e le tecniche diagnostico-terapeutiche ad esse correlate quali l’ecografia e la endoscopia. Tali pubblicazioni sono su alcune tra le più autorevoli riviste internazionali indexate o ad elevato Impact Factor (Impact Factor complessivo >80) tra cui The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, American Journal of Obstetrics and Gynecology, Human Reproduction, Fertility and Sterility, Gynecological Endocrinology, Journal of the American Association of Gynecologic Laparoscopists, Journal of Reproductive Medicine, International Journal of Obstetrics & Gynecology, Menopause, European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, Ultrasound in Obstetrics and Gynecology, Journal of Gynecologic Surgery, International Journal of Fertility, Clinical and Experimental Obstetrics & Gynecology, European Journal of Gynaecological Oncology, Cephalalgia, Journal of Chemotherapy, European Cytokine Network, Acta Europea Fertilitatis.
Borse di Studio conseguite
1) Borsa di Studio Universitaria “Erasmus” per il programma della Comunità Europea di mobilità degli studenti universitari, nell'anno accademico 1990-91 per un periodo di 5 mesi presso la Clinica Universitaria S-Luc (Università di Lovanio, Bruxelles).

2) Borsa di Studio Universitaria “Erasmus” per il programma della Comunità Europea di mobilità degli studenti universitari, nell'anno accademico 1991-92 per un periodo di 4 mesi (Università di Creteil, Parigi).

3) Borsa di studio dell'Università “Federico II” conseguita nel 1996 per uno stage all'estero di 1 mese (King’s College Hospital, Londra)

4) Borsa di studio Universitaria della CEE per 4 anni per Dottorato di Ricerca in “Ginecologia Endocrinologica” XIII Ciclo dal 1998 al 2001.

5) Borsa di Studio del “Chattanooga Women’s Laser Center” per l“Individual Tutorial Course on Advanced Operative Laparoscopy”, tenutosi presso il Centro di Endoscopia e Chirurgia Laser di Chattanooga, Tennessee (USA), dal 6 aprile al 1 maggio 1999.

6) Borsa di Studio quale Finalista al I Concorso Nazionale per Laparoscopisti “under 35” svoltosi nell'ambito del “Meeting Internazionale di Endoscopia Ginecologica” presso l'Università di Napoli “Federico II” dal 18 al 19 maggio 2000.

7) Borsa di Studio rilasciata dal Dipartimento Universitario di Ginecologia e Ostetricia dell'Università di Napoli “Federico II” e finalizzata ad attività di Ricerca per mesi otto da aprile a novembre 2002.
Attività di Ricerca e partecipazioni a Progetti di Ricerca   

1) 1988-1993. Elaborazione ed esecuzione di piani di ricerca nei Laboratori di Ricerca dell'Istituto di Anatomia Umana dell’Università di Napoli “Federico II” (Dir. Prof. Giovanni Giordano-Lanza), con studi e ricerche sull'anatomia pelvica e sulle tecniche di immunoistochimica.

2) 1991. Attività di studio e di ricerca presso la Clinica Universitaria S-Luc di Louvain (Bruxelles) dal gennaio al maggio 1991.

3) 1992-1994. Attività di studio e di ricerca quale “Allievo Interno”, presso l'Istituto di Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Napoli “Federico II” (Dir. Prof. Carmine Nappi), dal settembre 1992 al giugno 1994. Attività di ricerca nel campo della endocrinologia ginecologica e della diagnostica ormonale, ed elaborazione della tesi di Laurea.

4) 1992. Attività di studio e di ricerca di base e clinica nell'Istituto di Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Creteil (Parigi) dal 18 marzo al 18 giugno 1992.

5) 1994-1997. Attività di studio e di ricerca nel corso degli anni della Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia conseguita presso il Dipartimento Clinico di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II”, con studi condotti in particolar modo sul meccanismo di azione e sull'efficacia delle gonadotropine, sugli effetti degli analoghi del GnRH e sull'efficacia di specifiche metodiche diagnostiche e chirurgiche.

6) 1995-1997. Attività di studio e di ricerca clinica presso il Centro di Diagnosi Prenatale ed il Servizio di Ecografia e Doppler-flussimetria della Scuola Permanente di Diagnostica ad Ultrasuoni in Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “N. Giannettasio” di Rossano Calabro (Prim. Prof. F.A. Catizone) per complessivi 8 mesi dall'ottobre 1995 al novembre 1997, con elaborazione di diverse pubblicazioni internazionali e numerosi capitoli di trattati.

7) 1996-98. Partecipazione al Progetto Nazionale di Ricerca: “Fisiopatologia della funzione riproduttiva: fattori di crescita ed oncogeni” (Resp. Prof. Carmine Nappi).

8) 1996. Attività di studio e ricerca nel settore della diagnostica ecografica ostetrica e della ecografia interventistica, presso l’”Harris Birthright Research Centre for Fetal Medicine” del Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia del “King’s College Hospital” di Londra (Dir. Prof. KH. Nicolaides) dal 10 giugno al 13 luglio 1996 e ottenimento del Diploma Internazionale del First Trimester Ultrasound Scanning.

9) 1997-99. Partecipazione al Progetto Nazionale di Ricerca: “Ruolo dei peptidi neuroattivi nella patologia gravidica” (Resp. Prof. Carmine Nappi).

10) 1997-2001. Attività scientifica e di ricerca presso la Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli (Resp. Prof. F. Zullo), sul ruolo del GnRH nel pretrattamento dei fibromi uterini, sulle applicazioni di nuove tecniche mininvasive nella sterilità e nel dolore pelvico cronico, tra cui la minilaparoscopia, e partecipazione in diversi studi multicentrici in collaborazione con le Università di Napoli “Federico II”, Catanzaro e Roma “Tor Vergata”.

11) 1998-2002. Attività scientifica e di ricerca quale Dottorando di Ricerca in “Ginecologia Endocrinologica” (XIII ciclo) presso il Dipartimento di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II” (Dir. Prof. C. Nappi). Le linee di ricerca hanno riguardato principalmente l'efficacia del trattamento medico e chirurgico dell'ovaio policistico, il drilling ovarico minilaparoscopico, la personalizzazione dei protocolli di stimolazione ovarica in rapporto alle caratteristiche endocrine delle pazienti sterili.

12) 1998-99. Partecipazione al Progetto Nazionale di Ricerca: “Ruolo della leptina nella funzione riproduttiva femminile” (Resp. Prof. Carmine Nappi).

13) 2001. Vincitore del Progetto Giovani Ricercatori dell'Università “Federico II” di Napoli DR n.4385 del 28.12.00: “Effetti della terapia con analoghi del GnRH sull'espressione del VEGF e dei suoi recettori e sulla trasmissione del segnale intracellulare nei miomi uterini” (Resp. Dott. Massimiliano Pellicano).

14) 2001-2002. Attività di Coordinamento del Comitato Scientifico del progetto italiano sulla prevenzione delle aderenze pelviche dal 2001.

15) 2002. Conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in “Ginecologia Endocrinologica” – 13° ciclo il 19.2.2002.

16) 2002. Attività di Ricerca Clinica e Laboratoristica in qualità di Borsista presso il Dipartimento di Scienze Ginecologiche e Urologiche dell'Università di Napoli Federico II, per studi di endocrinologia ginecologica applicati alla sterilità ovulatoria ed alle tecniche di endoscopia ginecologica avanzata.
Attività Didattica

1) 1998-1999. Tutor e Docente con lezioni teoriche e pratiche al “Training Individuale di Chirurgia Laparoscopica in Ginecologia” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli).

2) 1998. Tutor e Docente con lezioni teoriche e pratiche al “Training Individuale di Isteroscopia Diagnostica ed Operativa” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli).

3) 1998-2000. Docente presso la Scuola Ostetrica dell'Università di Catanzaro. Insegnamento di “Fisiologia Ostetrica”.

4) 1999. Tutor e Docente al “Corso di Aggiornamento Permanente in Ecografia Ostetrico-Ginecologica” (Scuola Permanente di Ecografia Ostetrica e Ginecologica di Napoli).

5) 2000. Tutor e Docente al “Training Individuale di Chirurgia Laparoscopica ed isteroscopica” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli).

6) 2000. Docente di “Celioscopia ed isteroscopia diagnostica ed operativa” nell'ambito del “Corso di Formazione in Ginecologia Oncologica” presso l'Azienda Sanitaria Locale Salerno 1″ (Nocera Inferiore).

7) 2001. Tutor e Docente al “Training Individuale di Chirurgia Endoscopica in Ginecologia” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli).

8) 2002. Tutor e Docente al “Corso Avanzato di Chirurgia Laparoscopica Ginecologica” tenutosi presso l'Istituto Sperimentale per la Zootecnia di Bella (Potenza).

9) 2002. Tutor e Docente al Corso Annuale di Chirurgia Ginecologica e Laparoscopica tenutosi presso la Scuola di Alta Formazione in Chirurgia “Malzoni” (Avellino).

10) 2003. Docente al Corso di Dottorato di Ricerca in Accrescimento e Sviluppo presso l’Università di Napoli “Federico II” per l’anno 2003.
Attività Assistenziale e Chirurgica

1) 1994-1997. Attività chirurgica di elezione, di urgenza ginecologica e di pronto soccorso ostetrico come 1° operatore o aiuto operatore (parti operativi, tagli cesarei, laparotomie per patologie benigne e maligne, laparoscopie di I, II e III livello, isteroscopie diagnostiche ed operative, interventi per via vaginale) in qualità di Assistente in formazione con compiti assistenziali a tempo pieno (ai sensi del DL n.257 del 8.8.91) presso l’Istituto di Ginecologia e Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II” (Dir. Prof. C. Nappi) dal 1994 al 1997.

2) 1995-1997. Attività presso il Centro di Diagnosi Prenatale ed il Servizio di Ecografia e Doppler-flussimetria della Scuola Permanente di Diagnostica ad Ultrasuoni in Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “N. Giannettasio” di Rossano Calabro (Prim. Prof. F.A. Catizone) per complessivi 8 mesi dall'ottobre 1995 al novembre 1997.

3) 1996-1997. Servizio quale Assistente Volontario presso la Divisione di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale “S.Maria delle Grazie” di Pozzuoli dal marzo 1996 al marzo 1997.

4) 1997-2001. Attività clinica e chirurgica nel campo della endoscopia ginecologica presso la Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli (Resp. Prof. F. Zullo) con attività operatoria diagnostica ed operativa in diversi corsi annuali sia di isteroscopia che di laparoscopia ginecologica, dal 1997 al 2001.

5) 1997. Stage di chirurgia laparoscopica avanzata presso la Unità di Endoscopia Ginecologica del Centro Ospedaliero S.Cuore di Negrar (VR) (Prim. Prof. L. Minelli) (novembre-dicembre 1997).

6) 1997-2002. Attività di chirurgia endoscopica nell'ambito di numerose sessioni operative, presso i Centri di Endoscopia Ginecologica dell’Università di Catanzaro (Dir. Prof. P. Mastrantonio e Prof. F. Zullo), dell'Ospedale Fatebenefratelli di Benevento (Prim. Dott. I. Ardovino), dell'Ospedale Fatebenefratelli di Napoli (Prim. Prof. A. Chiantera), dell'Ospedale di Sessa Aurunca (Prim. Dott. G. Forte), dell'Ospedale di Rossano Calabro (Prim. Prof. F.A. Catizone) e della Clinica Malzoni di Avellino.

7) 1998. Dirigente Medico di I livello di Chirurgia di Pronto Soccorso presso l’Ospedale di Aversa quale Vincitore di Avviso Pubblico (febbraio-marzo 1998).

8) 1998-2003. Attività assistenziale clinica (reparto ed ambulatori) e chirurgica (chirurgia di elezione laparotomica e di urgenza, e chirurgia endoscopica avanzata) quale Dottorando di Ricerca in “Ginecologia Endocrinologica” (XIII ciclo) con funzioni assistenziali ai sensi del Regolamento del Dottorato di ricerca e ai sensi della art.1 comma 25 della Legge n.4 del 14.1.99 (prot. 171/02 del Prof. Nappi, prot.543/00 dell'Ufficio del Personale e prot. n.6574/00 e n.3174 della Direzione Sanitaria della A.U.P. dell’Università di Napoli “Federico II”. Tale attività è stata svolta presso il Dipartimento di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II” (Dir. Prof. C. Nappi). Tale Dipartimento è stato inoltre riconosciuto dal 1999 dalla Società Italiana di Endoscopia Ginecologica (SEGI), quale Centro Didattico di II livello.

9) 1999. Attività di laparoscopia operativa avanzata incluso isterectomia laparoscopica, colposospensione retropubica, chirurgia tubarica ed ovarica, endometriosi e ricostruzione del pavimento pelvico, presso il Centro di Endoscopia e Chirurgia Laser di Chattanooga, Tennessee (USA) (Dir. Prof. CY. Liu) (aprile-maggio 1999).

10) 1999. Attività di laparoscopia operativa avanzata e Corso di Microchirurgia e Reanastomosi Tubarica presso il “Reproductive Specialty Center” del St.Mary's Hospital di Milwaukee, Wisconsin (USA) (novembre 1999).

11) 2000. Accreditamento quale Isteroscopista di II Livello (cod.I20060) e Laparoscopista di I Livello (L10061) presso la Società Italiana di Endoscopia Ginecologica (SEGI).

12) 2000. Accreditamento triennale in Ecografia Ostetrica e Ginecologica, rilasciato dalla Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica (SIEOG) (dicembre 2000).

13) 2001. Attività di Chirurgia Ginecologica Oncologica laparotomica e laparoscopica presso la “Unite d'Oncologie Ginecologique” dell'Università di Lille (Francia) (febbraio 2001).

14) 2002. Attività clinica e chirurgica nell'Area Funzionale di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell'Azienda Universitaria Policlinico dell’Università di Napoli “Federico II” in base al prot. n. 10454/2002 del Servizio del Personale, ai sensi della determinazione n.473 del 12.11.01 (prot.n.37804/01 della Direzione Generale).

15) 2002. Accreditamento quale Laparoscopista Esperto e Valutatore (Albo n.LE06098) dalla Società Italiana di Endoscopia Ginecologica (SEGI) il 31.10.02.

16) 2002-2003. Attività Clinica e Chirurgica, Ostetrica e Ginecologica presso la Divisione di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale di Pozzuoli (ASL NA 2) in qualità di Dirigente Medico di I Livello (dal 6 giugno 2002 al 5 febbraio 2003).

17) 2002-2003. Attività assistenziale clinica (reparto ed ambulatori) e chirurgica (chirurgia di elezione laparotomica e di urgenza, e chirurgia endoscopica avanzata) e attività di guardia e di pronto soccorso ostetrico e ginecologico, quale Dirigente Medico Specialista a Contratto a tempo pieno (38 ore settimanali) presso il Dipartimento di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell’Università di Napoli “Federico II”, quale Vincitore di Avviso Pubblico della durata di mesi 12 a partire dal 1 dicembre 2002.

Oltre 20 inviti a Corsi e Congressi in qualità di Operatore Chirurgo Oltre 50 inviti a Corsi e Congressi in qualità di Docente o Relatore

Oltre 10 Diplomi conseguiti
1) Diploma del Corso semestrale “I Corso Interdisciplinare su Sterilità ed Infertilità di coppia”, svoltosi a Napoli dal settembre 1993 al febbraio 1994, rilasciato previo Esame Finale a quiz con votazione di 50/50.

2) Diploma del Corso semestrale di Aggiornamento in “Medicina D'Urgenza e Pronto Soccorso”, tenutosi all'Università di Napoli “Federico II” dal gennaio al giugno 1994, superando il relativo Esame Finale.

3) Diploma del “Corso teorico-pratico di Colposcopia e Patologia Cervico-Vaginale e della Vulva”, tenutosi all'Università di Napoli “Federico II” dal 16 febbraio 1995 al 11 maggio 1995, superando il relativo Esame Finale di Idoneità.

4) “Certificate in First Trimester Ultrasound Scanning”, tenutosi presso la “The Fetal Medicine Foundation” di Londra, diretto dal Prof. K.H. Nicolaides, rilasciato quale Abilitazione Internazionale alla misurazione della plica nucale nel I trimestre quale test di screening per la sindrome di Down, previo Esame Finale teorico e pratico.

5) Diploma del “9th Specialist Course on Operative Gynecological Endoscopy (LHS9)” tenutosi a Palermo dal 10 al 15 novembre 1996 presso la “International School of Pelvic Surgery”, previo Esame Finale con votazione di 90/100.

6) Diploma e Accreditamento in Chirurgia Laparoscopica in Ginecologia nell’ambito del “training individuale di chirurgia laparoscopica in ginecologia” della Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli nel 1998-99.

7) Diploma e Accreditamento in Isteroscopia Operativa nell’ambito del “training individuale di isteroscopia diagnostica e operativa” della Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli nel 1998-99.

8) Diploma del Corso “Laparoscopic Surgery in Urogynecology” tenutosi presso l’”Endo-Surgery Institute” di Cincinnati (Ohio, USA) nel mese di aprile 1999

9) Diploma del Corso semestrale di “Aggiornamento Permanente in Ecografia Ostetrico-Ginecologica” tenutosi a Napoli da marzo a dicembre 1999.

10) Diploma del Corso “Microsurgical Reanastomosis and Myomectomy” presso il “Reproductive Specialty Center” del St.Mary's Hospital di Milwaukee (Wisconsin, USA).

11) Diploma di Accreditamento in Ecografia Ostetrica e Ginecologica (SIEOG, dicembre 2000).

12) Diploma del “Training Individuale di Chirurgia Endoscopica in Ginecologia” tenutosi a Napoli nel 2001 con superamento della prova finale di valutazione il 13 aprile 2002
Appartenenza e Cariche in Società Scientifiche   

1) Socio della “American Association of Gynecologic Laparoscopists” (AAGL)

2) Socio dell’“International Society of Gynecological Endocrinology” per gli anni 1992 e 1993 (ISGE)

3) Fondatore dell’“European Society for Gynecologic and Obstetric Investigation” (ESGOI)

4) Socio della “Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia” (SIGO)

5) Segretario Provinciale della “Società Italiana di Endoscopia Ginecologica” (SEGI).

6) Fondatore del “Gruppo Italiano Giovani Endoscopisti Ginecologi” (GIGEG)

7) Socio della “Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica” (SIEOG)
Attività Editoriale   

1) Componente del Comitato Medico di Redazione dell’edizione italiana del “British Journal of Obstetrics and Gynecology” dal 1995 ad oggi.

2) Coautore di 5 capitoli del trattato “Prima Hominis Imago II. Ostetricia per immagini”. CIC Edizioni Internazionali, Roma, 1997

3) Componente del Comitato Medico di Redazione e Traduzione dell’edizione italiana del “Novak's Gynecology”: Elementi di Ginecologia, vol. I e II. CIC Edizioni Interazionali, Roma, 1999.

4) Coautore del capitolo “Patologia ginecologica: correlazioni ecografico-endoscopiche” del Trattato-Atlante “Ecografia Transvaginale”. CIC Edizioni Internazionali, Roma, 1999.

5) Coautore del capitolo “La sterilità femminile” del Trattato di Diagnostica per Immagini, Ed.Idelson, Napoli, 2002

6) Coautore del capitolo “Chirurgia Ginecologica” del Trattato di Chirurgia Generale, Eds Prof. Di Salvo, in corso di stampa

7) Coautore del capitolo “La sterilità” del Trattato di Ginecologia e Ostetricia “Nuovo Moracci”, Idelson, Napoli, in corso di stampa
Attività organizzativa congressuale 

1) “I Corso Interdisciplinare su Sterilità ed Infertilità di Coppia” (Napoli, settembre 1993-febbraio 1994) (Segreteria Scientifica).

2) “Training Individuale di Chirurgia Laparoscopica in Ginecologia” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli, anni 1998 e 1999) (Segreteria Scientifica).

3) “Training Individuale di Isteroscopia Diagnostica ed Operativa” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli, 1998) (Segreteria Scientifica).

4) “Training Individuale in Riproduzione Assistita” (Alpha International School, Napoli, anni 1998 e 1999) (Comitato Scientifico).

5) “Corso di Aggiornamento Permanente in Ecografia Ostetrico-Ginecologica” (Scuola Permanente di Ecografia Ostetrica e Ginecologica di Napoli, 1999) (Comitato Scientifico Locale).

6) “Meeting Internazionale Monotematico di Endoscopia Ginecologica: la laparoscopia nel trattamento delle patologie uterine” (Avellino, 14-15 maggio 1999) (Comitato Interdisciplinare).

7) “Sicurezza e miniinvasività in chirurgia laparoscopica: uso del bisturi ad ultrasuoni” (Università di Napoli, 10 settembre 1999) (Segreteria Scientifica).

8) “Training individuale di Chirurgia Endoscopica in Ginecologica” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli, 24-25 marzo 2000) (Segreteria Scientifica e Coordinamento Tecnico).

9) “La fibromiomatosi uterina: aspetti diagnostici e terapeutici” (Sessa Aurunca, 8 aprile 2000) (Segreteria Scientifica).

10) “Corso di Aggiornamento in Endoscopia e Sterilità” (Napoli, 26-27 maggio 2000) (Segreteria Scientifica).

11) “Meeting Internazionale di Endoscopia Ginecologica: Live Surgery” e “I Concorso per Borsa di Studio per Laparoscopisti under 35” (Università di Napoli, 18-19 maggio 2000) (Comitato Organizzatore del Congresso).

12) “Training individuale di Chirurgia Endoscopica in Ginecologica” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica di Napoli, 21 aprile e 5 maggio 2001) (Segreteria Scientifica e Coordinamento Tecnico).

13) “Corsi intensivi di Formazione in Laparoscopia Ginecologica” (Scuola di Alta Formazione in Chirurgia, Avellino, 2002) (Organizzazione Scientifica).

14) “La prevenzione delle aderenze in chirurgia ginecologica” e “Riunione Regionale della Società Italiana di Endoscopia Ginecologica” (Università di Napoli, 7 maggio 2002) (Coordinamento e Segreteria Scientifica).

15) “Training individuale di Chirurgia Endoscopica in Ginecologia” (Scuola Permanente di Endoscopia Ginecologica, Napoli, 10 giugno 2002) (Segreteria Scientifica e Coordinamento Tecnico).

16) “Incontri multidisciplinari di chirurgia laparoscopica. 4 giornate di Live surgery” (Avellino, ottobre 2002 – febbraio 2003). (Segreteria Scientifica).

17)  “Emergenze e complicanze ginecologiche in chirurgia laparoscopica e laparotomica” (Napoli, 26 novembre 2002) (Coordinatore e Organizzatore del Congresso).

18) “Attualità in chirurgia ginecologica” (Pozzuoli, 31 gennaio 2003) (Coordinatore, Organizzatore e componente della Segreteria Scientifica).
Pubblicazioni su Riviste in lingua inglese a diffusione Internazionale INDEXATE o AD elevato Impact Factor.

L’impact factor, indicato tra parentesi, è tratto da: “Key figures from the journal rankings”. SCI Journal Citation Reports. 2001 Impact Factor totale: 70.408
1. Multifocal Fatty Infiltration of the Liver Mimicking Metastatic Disease. A.Giorgio, G.Francica, T.Aloisio, L.Tarantino, P.Pierri, M.Pellicano, L.Buscarini, T.Livraghi.
Gastroenterology International, 4, 169-174, 1991.

2. Soluble interleukin-2 receptor and soluble CD8 molecules in cerebrospinal fluid and serum of patients with multiple sclerosis. P.B.Carrieri, E.Soscia, B.Iacovitti, M.Pellicano, A.D'Antonio, V.Provitera, O.Perrella.
European Cytokine Network, 5, 495-498, 1992. (1.677)

3. Cyto-histological aspects of chorionepithelioma in fluorescence. M.Pellicano, D.De Falco, G.Magri, F.Iorio.
European Journal of Gynaecological Oncology, 2, 142-145, 1994. (0.562)

4. A case of ovarian endometriosis in late post-menopause. M.Pellicano, G.Magri, L.Lacchi.
Clinical and Experimental Obstetrics & Gynecology, 1, 57-59, 1994.

5. Obesity and reproduction. A.Tolino, M.Pellicano, S.Ronsini, G.Liguori, C.Nappi.
Acta Europea Fertilitatis, 25, 119-121, 1994.

6. Vulvo-vaginitis and reproduction. M.Pellicano, A.Castellano, G.Magri, R.Vigorito, E.Carnevale, D.De Falco, F.Iorio, U.Landri.
Clinical and Experimental Obstetrics & Gynecology, 1, 51-65, 1995.
7. Hystochemical aspect of nucleoprotidic metabolism of human embryos: a hystofluoroscopic study. M.Pellicano.
Clinical and Experimental Obstetrics & Gynecology, 2, 148-154, 1995.
8. Fetal fibronectin as a screening test for premature delivery in multiple pregnancies. A.Tolino, S.Ronsini, F.Zullo, M.Pellicano, V.Regine, C.Nappi. International Journal of Gynecology & Obstetrics, 52, 3-7, 1996. (0.635)

9. Heterotopic pregnancy in a woman without previous ovarian hyperstimulation: ultrasound diagnosis and management F.Zullo, M.Pellicano, C.Di Carlo, P.Affinito, F.Catizone, P.Mastrantonio, C.Nappi.
European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, 66, 193-95, 1996. (0.884)

10. Superovulation with urinary human FSH: correlations with BMI and Body Fat distribution. F.Zullo, C.Di Carlo, M.Pellicano, C.Catizone, P.Mastrantonio, C.Nappi.
Gynecological Endocrinology, 10, 17-21, 1996. (0.878)

11. Efficacy of laparoscopic pelvic denervation in central-type chronic pelvic pain: a multicenter study. F.Zullo, M.Pellicano, R.De Stefano, P.Mastrantonio, L.Mencaglia, A.Stampini, E.Zupi, M.Busacca.
Journal of Gynecologic Surgery, 12, 35-40, 1996.

12. Late complications after systemic methotrexate treatment of unruptured ectopic pregnancies: a report of three cases F.Zullo, M.Pellicano, C. Di Carlo, R.De Stefano, P.Mastrantonio, C.Nappi
European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, 70, 213-14, 1996. (0.884)

13. GnRH analogues and laparoscopic myomectomy F.Zullo, M.Pellicano, R.De Stefano, E.Zupi, P.Mastrantonio, C.Nappi, AA Luciano
Italian Journal of Gynaecology and Obstetrics, 2, 63-67, 1997
14. Understimation of ovarian pathology: a review M.Guida, M.Pellicano, GA Tommaselli, R.Morgera, S.Didonato, V.Napolitano
Journal of Chemotherapy, 9, 135-37, 1997 (1.256)

15. Chronic pelvic pain and laparoscopic pelvic denervation R.De Stefano, F.Zullo, M.Pellicano, C.Di Carlo, P.Mastrantonio, C.Nappi
Gastroenterology International, 10, 319-320, 1997
16. Multifetal pregnancies: bioethical aspects of embryonal reduction M.Guida, A. De Franciscis, V.Napolitano, F.Savarese, M.Pellicano
Gastroenterology International, 10, 327-328, 1997
17. Salpingo-oophorectomy for a symptomatic mucinous ovarian fibroma in a young girl M.Pellicano, F.Savarese, C.Catizone, S.Didonato, F.Zullo, FA Catizone, A.Pinto, C.Nappi
Gastroenterology International, 10, 329-330, 1997
18. Laparoscopic myomectomy and GnRH agonist F.Zullo, M.Pellicano, R.De Stefano, C.Sorrentino, F.Savarese, R.Morgera, C.Nappi
Gastroenterology International, 10, 337-338, 1997
19. An overview on the effectiveness of natural family planning M. Guida, G.A.Tommaselli, M.Pellicano, S.Palomba, C.Nappi
Gynecological Endocrinology, 11, 203-219, 1997. (0.878)

20. Controlled ovarian hyperstimulation: comparison between u-hFSH conventional protocol and a personalized approach M.Pellicano, F.Zullo, C.Di Carlo, P.Mastrantonio, C.Nappi
International Journal of Fertility, 42, 264-67, 1997 (0.868)

21. Increased concentrations of renin, aldosterone and CA125 in a case of spontaneous, recurrent familial severe ovarian hyperstimulation syndrome C. Di Carlo, P.Bruno, D.Cirillo, R.Morgera, M.Pellicano, C.Nappi
Human Reproduction, 12, 2115-17, 1997 (2.987)

22. Hormonal treatment of premenstrual syndrome C.Di Carlo, G.Bifulco, M.Pellicano, V.Napolitano, C.Nappi
Cephalalgia, 17, 17-19, 1997 (3.502)

23. A prospective randomized study to evaluate leuprolide acetate treatment before laparoscopic myomectomy: efficacy and ultrasonographic predictors F.Zullo, M.Pellicano, R.De Stefano, E.Zupi, P.Mastrantonio
American Journal of Obstetrics and Gynecology, 178, 108-112, 1998  (2.871)

24. Prenatal diagnosis of congenital granular cell epulis M.Pellicano, F.Zullo, C.Catizone, F.Guida, F.A.Catizone, C.Nappi
Ultrasound in Obstetrics and Gynecology, 11, 144-146, 1998 (1.862)

25. Ultrasonographic endometrial thickness during hormonal replacement therapy in postmenopausal women P.Affinito, S.Palomba, M.Pellicano, C.Sorrentino, C.Di Carlo, R.Morgera, M.P. Arienzo, C.Nappi
Ultrasound in Obstetrics and Gynecology, 1, 343-346, 1998 (1.862)

26. Postoperative pain control after microlaparoscopy in patients with infertility: a prospective randomized study M.Pellicano, F.Zullo, C.Di Carlo, E.Zupi, C.Nappi
Fertility and Sterility, 70, 289-292, 1998 (2.960)

27. Salpingectomy for tubal pregnancy: a comparison between two different endoscopic techniques M.Pellicano, F.Zullo, D.Cirillo, F.Mercorio, M.Guida, C.Sorrentino, G.A.Tommaselli, C.Nappi
Journal of Gynecologic Surgery, 14, 181-4, 1998

28. Pain control after microlaparoscopy F.Zullo, M.Pellicano, F.Cappiello, E.Zupi, D.Marconi, C.Nappi
Journal of Am. Assoc. Gynecol. Laparoscopists, 5, 161-163, 1998 (1.368)

29. Ultrasonographic prediction of the efficacy of GnRH agonist therapy before laparoscopic myomectomy F.Zullo, M.Pellicano, C.Di Carlo, R.De Stefano, D.Marconi, E.Zupi
Journal of Am. Assoc. Gynecol. Laparoscopists, 5, 361-366, 1998. (1.368)

30. Topical anesthesia for office hysteroscopy: a prospective randomized study comparing two modalities F.Zullo, M.Pellicano, C.M.Stigliano, C.Di Carlo, A.Fabrizio, C.Nappi
Journal of Reproductive Medicine, 44, 865-869, 1999 (0.777)

31. Efficacy of methods for determining ovulation in a natural family planning program M.Guida, GA.Tommaselli, S.Palomba, M.Pellicano, GF.Moccia, C.Di Carlo, C.NappiFertility and Sterility, 72, 900-904, 1999 (2.960)

32. The importance of user-compliance on the effectiveness of natural family planning programs GA.Tommaselli, M.Guida, S.Palomba, M.Pellicano, C.Nappi
Gynecological Endocrinology, 14, 81-89, 2000 (0.878)

33. Minilaparoscopic ovarian drilling under local anesthesia in patients with polycystic ovary syndrome F.Zullo, M.Pellicano, E.Zupi, M.Guida, P.Mastrantonio, C.Nappi
Fertility and Sterility, 74, 376-79, 2000 (2.960)

34. Minilaparoscopic ovarian biopsy performed under conscious sedation and premature ovarian failure M.Pellicano, F.Zullo, F.Cappiello, C.Di Carlo, D.Cirillo, C.Nappi
Journal of Reproductive Medicine, 45, 817-22, 2000 (0.777)

35. Approaches to natural family planning: reply of the authors M.Guida, GA.Tommaselli, M.Pellicano, C.Nappi
Fertility and Sterility, 74, 1262-3, 2000 (2.960)

36. Effectiveness of short-term administration of tibolone plus gonadotropin-releasing hormone analogue on the surgical outcome of laparoscopic myomectomy S.Palomba, M.Pellicano, P.Affinito, C.Di Carlo, F.Zullo, C.Nappi
Fertility and Sterility, 75, 429-33, 2001 (2.960)

37. Conscious sedation versus general anesthesia for minilaparoscopic gamete intra-Fallopian transfer: a prospective randomized study M.Pellicano, F.Zullo, A.Fiorentino, GA.Tommaselli, S.Palomba, C.Nappi
Human Reproduction, 16, 101-103, 2001 (2.987)

38. Bone metabolism in postmenopausal women who were treated with gonadotropin-releasing hormone agonist and tibolone S.Palomba, M.Morelli, C.Di Carlo, R.Noia, M.Pellicano, F.Zullo
Fertility and Sterility, 78, 63-68, 2002 (2.960)

39. Raloxifene administration in premenopausal women with uterine leiomyomas: a pilot study S.Palomba, F.Orio, M.Morelli, T.Russo, M.Pellicano, E.Zupi, G.Lombardi, C.Nappi, PL.Benedetti-Panici, F.Zullo
Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 87, 3603-8, 2002 (5.160)

40. Raloxifene Administration in Women Treated with Gonadotropin-Releasing Hormone Agonist for Uterine Leiomyomas: Effects on Bone Metabolism S.Palomba, F.Orio Jr, M.Morelli, T.Russo, M.Pellicano, C.Nappi, P.Mastrantonio, G.Lombardi, A.Colao, F.Zullo
Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 87, 4476-81, 2002 (5.160)

41. Hysteroscopic transcervical endometrial resection versus thermal destruction for menorrhagia: a prospective randomized trial on satisfaction rate M.Pellicano, M.Guida, G.Acunzo, D.Cirillo, G.Bifulco, C.Nappi
American Journal of Obstetrics and Gynecology, 187, 545-50, 2002 (2.871)

42. Vanadate regulates the insulin mitogenic effect by modulating SHP-2 association with insulin receptor substrate 1 in JAr human choriocarcinoma cells G.Bifulco, M.Caruso, C.Di Carlo, G.Acunzo, C.Votino, M.Pellicano, F.Beguinot, C.Nappi
Gynecological Endocrinology, 17, 239-45, 2003 (0.878)

43. Hysteroscopic endometrial resection versus laparoscopic supracervical hysterectomy for menorrhagia: A prospective randomized trialE.Zupi, F.Zullo, D.Marconi, M.Sbracia, M.Pellicano, E.Solima, G.Sorrenti
American Journal of Obstetrics and Gynecology, 188, 7-12, 2003 (2.871)

44. Carbon dioxide versus normal saline as a uterine distension medium for diagnostic vaginoscopic hysteroscopy in infertile patients: a prospective, randomized, multicenter study M.Pellicano, M.Guida, F.Zullo, G.Lavitola, D.Cirillo, C.Nappi
Fertility and Sterility, 79, 418-21, 2003 (2.960)

45. Outpatient operative hysteroscopy with bipolar electrode: a prospective multicentre randomized study between local anesthesia and conscious sedation. M.Guida, M.Pellicano, F.Zullo, G.Acunzo, G.Lavitola, S.Palomba, C.Nappi
Human Reproduction, 18, 840-43, 2003 (2.987)

46. Effects of bilateral ovariectomy and postoperative hormonal replacement therapy with 17beta estradiol or raloxifene on serum leptin levels GA.Tommaselli, C.Di Carlo, A.Nasti, E.Giordano, G.Pisano, M.Pellicano, G.Bifulco, C.Nappi
Menopause, 10, 160-164, 2003 (3.500)

47. PCOS and surrenalic function A.Tolino, S.Ronsini, M.Pellicano, A.Petrone, C.Nappi.
In: Recent Developments in Obstetrics and Gynecology. A.R. Genazzani, F.Petraglia, G.D’Ambrogio, A.D. Genazzani & P.G.Artini (Eds). Parthenon Publishing Group, Carnforth, p.203-10, 1996.
48. Luteal phase defects: treatment during the follicular phase C.Nappi, S.Palomba, M.Pellicano, R.Morgera, V.Regine, C.Di Carlo
In: Medically Assisted Procreation: from gametes to embryo implantation: basic and clinical aspects. N.D’Antona & P.Inaudi (Eds). CIC Edizioni Internazionali, Roma, p.187-191, 1996.
49. Microlaparoscopy as a diagnostic tool in infertility F.Zullo, R. De Stefano, F. Guida, M.Pellicano, D.Marconi, E.Zupi
In: Medically Assisted Procreation: from gametes to embryo implantation: basic and clinical aspects. N.D’Antona & P.Inaudi (Eds). CIC Edizioni Internazionali, Roma, p.263-268, 1996.
50. Microlaparoscopy and postsurgical pain control M.Pellicano, F.Zullo, F.Cappiello, F.Guida, R.De Stefano, D.Cirillo, C.Nappi
In: Infertility and Assisted Reproductive Technology: From Research to Therapy. A.Ambrosini, GB.Melis, S.Dalla Pria & S.Dessole (Eds.). Monduzzi Editore, Bologna, p.585-590, 1997.
51. Bioethical issues in assisted reproduction M.Guida, GA.Tommaselli, M.Pellicano, D.Cirillo, C.Nappi
In: “European Intensive Course in Bioethics applied to medical practice. 1999 Edition. Forum Editore, Udine, 29-32, 1999.
52. Minimal ovarian stimulation for minilaparoscopic gamete intrafallopian transfer under conscious sedation. M.Pellicano, V.Rullo, F.Zullo, M.Guida, D.Cirillo, GA.Tommaselli, MP.Salerno, C.Nappi
In: Diagnostic Procedures and Latest Development in Gynecologic and Obstetric Investigation (ESGOI). AR. Genazzani & PG.Artini (Eds). CIC Edizioni Internazionali, Roma, 345-349, 2001
53. Minilaparoscopic GIFT: conscious sedation or general anesthesia M.Pellicano, F.Russo, M.Guida, W.Attianese, M.Ruoto, G.Lavitola, V.Rullo, MP.Salerno, C.Nappi
In: Selected Free Communications of the “17th World Congress of Fertility & Sterility”, Melbourne, Australia, 25-30 novembre 2001. Monduzzi Editore, International Proceedings Division, pag.263-267, 2001.
54. Efficacy of GnRH-a pretreatment before laparoscopic intramural myomectomy F.Guida, M.Pellicano, F.Zullo, F.Cappiello, R.De Stefano, S.Palomba, P.Mastrantonio, C.Nappi
“International Congress of Gynecological Endoscopy”, Paris, 7-8 giugno 1996. Références en Gynécologie Obstetrique, p.64-65, June, 1996

55. Effectiveness of laparoscopic uterosacral resection and presacral neurectomy in midline chronic pelvic pain R.De Stefano, F.Zullo, M.Pellicano, F.Cappiello, F.Guida, P.Mastrantonio, C. Nappi
“International Congress of Gynecological Endoscopy”, Paris, 7-8 giugno 1996. Références en Gynécologie Obstetrique, p.65, June, 1996

56. Postoperative pain control in laparoscopic surgery F.Cappiello, F.Zullo, M.Pellicano, F.Guida, R.De Stefano, C.Fellico, P.Mastrantonio, C.Nappi
“International Congress of Gynecological Endoscopy”, Paris, 7-8 giugno 1996. Références en Gynécologie Obstetrique, p.72, June, 1996

57. GnRH-a pretreatment and laparoscopic intramural myomectomy: efficacy and ultrasonographic correlations F.Zullo, M.Pellicano, C.Di Carlo, R.De Stefano, P.Mastrantonio, C.Nappi
“52° Annual Meeting of the American Society for Reproductive Medicine”, November 2-6, 1996, Boston, Massachusetts. Fertility & Sterility, November (Sp.), P-091, 1996.

58. Ovarian endometriosis and pelvic adherential syndrome: role and limits of operative laparoscopy D.Cirillo, M.Pellicano, C.Sorrentino, E.Parente, M.Guida, B.Arduino, C.Nappi
“3rd Congress of the European Society for Gynecologic and Obstetrics Investigation”. Madonna di Campiglio 9-15 marzo 1997. Abstract Book, RT 41, 1997.
59. Salpingectomy for tubal pregnancy: a comparison among different endoscopic techniques D.Cirillo, M.Pellicano, C.Sorrentino, E.Parente, F.Zullo, B.Arduino, C.Nappi
“3rd Congress of the European Society for Gynecologic and Obstetrics Investigation”. Madonna di Campiglio 9-15 marzo 1997. Abstract Book, P 16, 1997.
60. Fimbrial ectopic pregnancy: role of operative laparoscopy D.Cirillo, C.Sorrentino, M.Pellicano, E.Parente, R.Morgera, B.Arduino, C.Nappi
“3rd Congress of the European Society for Gynecologic and Obstetrics Investigation”. Madonna di Campiglio 9-15 marzo 1997. Abstract Book, P 17, 1997.
61. Hypogonadotropic hypogonadism in female obese patients after bileopancreatic diversion C.Di Carlo, G.Capobianco, M.Pellicano, N.Santangelo, M.De Fazio, C.Nappi
“3rd Congress of the European Society for Gynecologic and Obstetrics Investigation”. Madonna di Campiglio 9-15 marzo 1997. Abstract Book, RT 17, 1997.
62. A comparison among different endoscopic techniques of salpingectomy M.Pellicano, D.Cirillo, F.Zullo, C.Sorrentino, R.De Stefano, C.Nappi
“International Meeting on infertility and assisted reproductive technology: from research to therapy”. Porto Cervo, 11-14 giugno 1997. Abstract Book, p.221, 1997.
63. Minilaparoscopy in infertilityM.Pellicano, F.Zullo, M.Guida, D.Cirillo, C.Di Carlo, C.Nappi
“6th World Congress of Gynecological Endocrinology”. Crans-Montana, Svizzera, 18-21 marzo 1998. Gynecological Endocrinology, 12, suppl.2, RT 35, 1998.
64. Bioethics and menopause M.Guida, G.A.Tommaselli, M.Pellicano, G.Bifulco, A.Scherillo, C.Nappi
“3rd International Symposium – Women’s Health and Menopause”, Firenze, 13-16 giugno 1998. Abstract Book, p.45, 1998.
65. Tibolone as add-bach therapy before laparoscopic myomectomy S.Palomba, P.Affinito, M.Pellicano, A.Sammartino, F.Zullo, C.Nappi
“4th Congress of the European Society for Gynecologic and Obstetrics Investigation”. Madonna di Campiglio, 14-20 marzo 1999. Abstract Book, FC 115, 1999.
66. Minilaparoscopy and ovarian drilling M.Pellicano, F.Zullo
“Endosurgery and Minimal Invasion – 8th Congress of the European Society for Gynecologic Endoscopy”. Stoccolma (Svezia), 16-18 settembre 1999. Abstract Book F1:10, 1999
67. Operative minilaparoscopy under local anesthesia M.Pellicano, F.Zullo, F.Guida, B.Arduino, D.Cirillo, C.Nappi
“Endosurgery and Minimal Invasion – 8th Congress of the European Society for Gynecologic Endoscopy”. Stoccolma (Svezia), 16-18 settembre 1999. Abstract Book P1:62, 1999
68. Minilaparoscopy and GIFT under conscious sedation F.Zullo, M.Pellicano
“World Congress on Gynecological Endoscopy”. Tel Aviv (Israele), 26-29 marzo 2000. Abstract Book p.31, 2000
69. Hysteroscopy and transvaginal sonography in the evaluation of postmenopausal abnormal bleeding M.Guida, N.Santangelo, G.Acunzo, M.Pellicano, D.Cirillo, C.Nappi
“World Congress of Obstetrics and Gynecology”. Washington, 3-8 settembre 2000. International Journal of Gynecology and Obstetrics (Suppl), FC 1307, 2000
70. Minilaparoscopic ovarian drilling under conscious sedation F.Zullo, M.Pellicano, F.Cappiello, F.Guida, P.Mastrantonio
Global Congress of Gynecological Endoscopy. 29th Annual Meeting of the AAGL. Orlando (Florida) 15-19 novembre 2000. Suppl. del Journal of AAGL, Abstract Book, p.70, n.243, 2000
71. Co2 or normal saline uterine distension for office hysteroscopy ? F.Zullo, M.Pellicano, R.De Stefano, E.Zupi, B.Nola, P.Mastrantonio
Global Congress of Gynecological Endoscopy. 29th Annual Meeting of the AAGL. Orlando (Florida) 15-19 novembre 2000. Suppl. del Journal of AAGL, Abstract Book, p.70, n.244, 2000
72. Minilaparoscopy and assisted reproduction M.Pellicano, F.Zullo, D.Cirillo, B.Arduino, C.Nappi
Global Congress of Gynecological Endoscopy. 29th Annual Meeting of the AAGL. Orlando (Florida) 15-19 novembre 2000. Suppl. del Journal of AAGL, Abstract Book, p.47, n.163, 2000
73. Outpatient operative hysteroscopy with bipolar electrode M.Pellicano, F.Zullo, M.Guida, D.Marconi, A.Civetta, C.Nappi
Global Congress of Gynecological Endoscopy. 29th Annual Meeting of the AAGL. Orlando (Florida) 15-19 novembre 2000. Suppl. del Journal of AAGL, Abstract Book, p.47, n.164, 2000
74. Effects of weight and body fat distribution on ovulation with r-FSH in PCOS C.Di Carlo, S.Palomba, M.Pellicano, B.Nola, G.A.Tommaselli, C.Nappi
“8th World Congress of Gynecological Endocrinology”, Firenze 6-9 dicembre 2000. Gynecological Endocrinology 14 (Suppl 2), 244, 2000.
75. Serum leptin levels and body composition in postmenopausal women: oral vs.transdermal hormonal replacement therapy GA.Tommaselli, A.Nasti, C.Di Carlo, M.Pellicano, G.Acunzo, A.Fele, C.Ferrara, A.Di Spiezio Sardo, MP.Salerno, B.Liccardo, G.Bifulco, C.Nappi
“European Society of Gynecologic Investigation”, Madonna di Campiglio, 11-18 marzo 2001
76. Effects of minilaparoscopic ovarian drilling on androgen levels, insulin sensitivity and GH response to GHRH in lean women with PCOS A.Nasti, M.Pellicano, C.Di Carlo, B.Liccardo, B.Nola, F.Iannotti, G.Pisano, C.Nappi
“European Society of Gynecologic Investigation”, Madonna di Campiglio, 11-18 marzo 2001
77. Carbone dioxide vs. nomal saline for uterine distension in diagnostic hysteroscopyM.Pellicano, M.Guida, G.Lavitola, F.Zullo, F.Iannotti, G.Bifulco, D.Cirillo, MR.Cerasuolo, C.Nappi
“European Society of Gynecologic Investigation”, Madonna di Campiglio, 11-18 marzo 2001
78. Local anesthesia vs.conscious sedation for outpatient operative hysteroscopy with bipolar electrode M.Guida, M.Pellicano, G.Lavitola, GA.Tommaselli, G.Acunzo, A.Iervolino, V.Rullo, C.Nappi
“European Society of Gynecologic Investigation”, Madonna di Campiglio, 11-18 marzo 2001
79. Compliance and psychological aspects in the use of a home kit for the determination of urinary metabolities ina natural family planning program M.Guida, GA.Tommaselli, M.Pellicano, G.Acunzo, G.Lavitola, A.Iervolino, A.Fele, C.Nappi
“European Society of Gynecologic Investigation”, Madonna di Campiglio, 11-18 marzo 2001
80. Minimal ovarian stimulation for minilaparoscopic gamete intrafallopian transfer under conscious sedation M.Pellicano, V.Rullo, F.Zullo, M.Guida, F.Iannotti, D.Cirillo, GA.Tommaselli, MP.Salerno, C.Nappi
“European Society of Gynecologic Investigation”, Madonna di Campiglio, 11-18 marzo 2001
Le pubblicazioni in lingua italiana (circa 120) non sono disponibili online ma su richiesta alla email personale [email protected]

Leggi tutto il cv
Laparoscopia

Articolo

Laparoscopia

La laparoscopia è una tecnica chirurgica che, a differenza della chirurgia tradizionale che comporta l'apertura dell'addome attraverso una ampia incisione chirurgica, consente di operare, utilizzando strumentazione appositamente predisposta, attraverso alcune piccole incisioni di meno di 1 cm ognuna.

Fertiloscopia

Articolo

Fertiloscopia

La fertiloscopia è un'indagine mininvasiva che costituisce una buona alternativa alla laparoscopia diagnostica

La miomectomia laparoscopica: indicazioni e limiti

Articolo

La miomectomia laparoscopica: indicazioni e limiti

La miomectomia laparoscopica è un intervento di sempre più frequente esecuzione in quanto permette una minore invasività chirurgica e la preservazione della funzione riproduttiva.

Medico Risponde - Ginecologo

Gravidanza extrauterina

Salve, le scrivo per avere un consulto. La data del mio ultimo ciclo risale circa tra il 28 febbraio e il 4 marzo. Successivamente ho fatto un esame del sangue per sospetta gravidanza ed é risultato positivo. In data sabato 4 aprile volevo vedere il "bambino", e seppur mi abbiano detto che era ancora troppo presto per vederlo, mi hanno trovato una "palla" anomala di fluido vicino all’ovaia destra. Da quel momento il sospetto di una gravidanza extrauterina. Adesso sto facendo una serie di esami per determinare quali delle due cose sia il mio caso. In passato ero stata affetta da herpes vaginale e gli esami successivi erano negativi, cioè non rilevavano nulla. Ad oggi che rischi potrei correre io e il mio bambino?

Medico Risponde - Ginecologo

Endometriosi?

Mi hanno trovato del liquido nel Douglas e mandato a fare una risonanza magnetica. Ho ricevuto i risultati. Premettendo di aver già avuto due aborti e non sono più riuscita a rimanete incinta, i risultati della risonanza dicono: trovata modica cifra di liquido nel douglas. Le tube sono sospese come in un fenomeno fibroaderenziale. Trovata ciste di 2 cm in sede annessiale. Si segnala varicocele pelvico. Utero estroverso dolorante. Portato dal dottore mi hanno detto che poiché ho anche continue cestiti. ma tutte le analisi al sangue e alle urine risultano pulite. A parte il mese scorso ho avuto i globuli bianchi alti. Ho continui sbalzi di stitichezza e diarrea. Dolori forti prima dell'arrivo del ciclo e durante con un abbondante ciclo. Perso 14 kg in 4 mesi. Mi hanno diagnosticato una possibile malattia chiamata endometriosi. Cosa ne pensate?

Medico Risponde - Ginecologo

Cisti endometriosica

Buongiorno, tempo fa ho scoperto di avere una ciste endometriosica, sono stata operata ed è andato tutto bene. Da quando ho avuto la prima mestruazione, a parte qualche irregolarità, non ho avuto mai nessun ritardo, anzi mi anticipa sempre anche quando sono un po’ sotto stress. Il 3 ottobre mi doveva venire il ciclo, invece non mi è venuto. Il 9 ottobre nel pomeriggio ho avuto delle macchioline rosa fino alla sera, da premettere che nei giorni prima avevo perdite bianche, un po’ di nausea, cioè mi sentivo strana. Questa cosa non mi era mai successa, ogni volta che mi viene il ciclo inizio con delle macchie scure e poi mi viene subito il ciclo. Visto il ritardo, l'indomani ho fatto il test di gravidanza, tornata a casa inizio ad avere dei dolori fortissimi di pancia e mi accorgo di avere una perdita di sangue molto elevata, a tal punto che per la prima volta il ciclo mi è durato 6 giorni, ogni volta 4 o 5 giorni era la durata. Dopo il 16 ottobre ultimo giorno di ciclo, nei giorni a seguire mi accorgo di avere sempre delle macchie scure fino a ora ho sempre macchie e ogni tanto dolori di pancia e un mal di schiena atroce… che può essere? Visto che non mi era mai successa una cosa simile? Cosa devo fare? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Medico Risponde - Infettivologo

CMV

Salve, sono in attesa di 2 gemelli, dopo una fivet, il 29/10/2013, eseguo degli analisi tra cui il CMV, risultato negativo, il 4/12 eseguo il transfer, il 4/1/2014, la mia ginecologa mi richiede di fare della analisi, e il CMV è risultato positivo, ho ripetuto di nuovo gli esami la settimana scorsa, e il risultato è IGG positive e IGM negative, ora non so cosa fare. C'è una cura, come posso fare? Grazie

Medico Risponde - Ginecologo

Pillola e gravidanza

Buonasera, vorrei smettere la Pillola Estinette e provare ad avere un bambino. Dopo la fine del blister e del ciclo, prima di provare ad avere un bambino, devo aspettare o posso provarci subito? Grazie.

Medico Risponde - Ginecologo

Sindrome premestruale

Buongiorno, vorrei chiedervi se è una condizione normale avere sudori notturni qualche giorno prima della mestruazione, oppure può essere indice di una patologia. Grazie.

Medico Risponde - Ginecologo

Camera gestazionale vuota

Buongiorno, ho 39 anni, due precedenti gravidanze, sostenute senza problemi. A maggio ho avuto un aborto interno spontaneo a tre mesi di gravidanza. Avendo deciso di riprovare… ho avuto le ultime mestruazioni il 19 agosto, il 16 settembre ho fatto il test delle urine e risultavo incinta. Ieri 31/09 mi sono recata a fare una ecografia per avere certezza che la gravidanza procedesse bene. La ginecologa ha visto solo la camera gestazionale, per ora vuota. Ha parlato forse di un "uovo cieco". Ma ha detto di ripetere l'eco tra 10 giorni, perchè potrebbe ancora apparire l'embrione. Ho avuto rapporti il 3/09, il 7/09 ed il 14-15/09. Si tratta certamente di un'anomalia o devo aspettare con fiducia che compaia l'embrione? Sono distrutta. Grazie. Distinti saluti

Medico Risponde - Ginecologo

Isterosalpingografia

Gent.mo dottore, sono alla ricerca di una gravidanza da circa 6 mesi. Poichè in eco transvaginale mi hanno riscontrato una cisti di probabile natura endometriosica di 15mm mi hanno consigliato di fare un'isterosalpingografia. Le scrivo per chiedere un parere sul risultato della suddetta. Niente da segnalare per l'esame RX delle pelvi. Dopo l'introduzione reflua di mezzo di contrasto si apprezza la cavità uterina che appare antiversa, lievemente laterodeviata a sinistra, normoconformata, con fondo arcuato, omogeneamente opacizzata e con margini regolari. Le due salpingi sono prontamente e simultaneamente iniettate con calibro e dimensioni regolari, fino all'estremità ampollare che appare lievemente e bilateralmente ectasica, entrambe appaiono pervie distalmente con spandimento di mezzo di contrasto in cavità peritoneale. Conclusioni: cavità uterina normoconformata, tube bilateralmente pervie. Sembra a posto; il mio dubbio era sulle estremità ampollari lievemente ectasiche. Che ne pensa? La ringrazio in anticipo e le invio i miei più cordiali saluti.

Medico Risponde - Ginecologo

Fibroma uterino

Buonasera a tutto lo staff, sono una ragazza di 30 anni sposata non ho avuto ancora figli e tanto meno aborti. Circa un anno fa (dicembre 2012) mi è stato diagnosticato un piccolo mioma della parete anteriore e posteriore di cm 1,5... A distanza di qualche mese (luglio 2013) sono stata poco bene e ho ripetuto la visita al pronto soccorso ostetrico di villa san pietro a Roma con seguente diagnosi: GE di nullipara, vagina regolare senza perdite ematiche, portio normoepitelizzata, CU avf mobile e non dolente alla palpazione, non palpabili tumefazioni annessiali. ECO-OFFICE: Cu avf a struttura disomogenea per fibromatosi diffusa, in particolare si rileva nodo di mioma in parete anteriore mm 11, echi endometriali di aspetto proliferativo, ovaie bilateralmente nella norma. Assenza di versamento. La mia domanda è se questo mioma possa in qualche modo ostacolare una mia gravidanza, con il mio compagno abbiamo deciso di avere un bimbo, la ginecologa dell’ospedale e anche il mio ginecologo mi hanno detto che con i fibromi si può restare tranquillamente incinta anche perchè mi dicevano che in base a dove è collocato non dovrebbe dare problemi... vorrei anche un vostro parere... ringrazio anticipatamente tutto lo staff... resto in attesa di una vostra risposta…!!!

Medico Risponde - Ginecologo

Potrò mai portare a termine una gravidanza?

Caro dottore Rofena, io sono una ragazza di 21 anni e sono molto triste ultimamente perché ho tanti brutti pensieri in testa. Ho già avuto due aborti interni l'uno distante un anno dall'altro. il primo a 8 settimane e l'altro a 13 settimane e per entrambi ho fatto il raschiamento. La mia paura più grande è che non riesca a portare a termine una gravidanza. Ora sto facendo tutti gli esami del caso ma c'è la possibilità che io non possa avere figli? Quali possono essere le cause di questi aborti? Grazie tanto

Medico Risponde - Infettivologo

Infezione da cmv

Buongiorno, sono alla 19esima settimana di gestazione. Il mio ginecologo non mi aveva fatto effettuare il test del citomegalovirus nel primo trimestre, in quanto ad aprile 2012 tra gli esami preconcezionali era risultato che le iggerano positive (162,9- >15.0 positivo) e le igm erano negative. Quindiquesto voleva dire da quello che ho capito che avevo già contratto il CMV, e anche se non si sviluppano immunità permanenti, lui non ha ritenuto necessario ripeterli. Ora alla 19esima settimana di gestazione, dopo esser venuta a contatto con una persona che l'ha contratto in gravidanza, ho deciso di effettuare le analisi e sono risultata positiva sia alle igm che alle igg (igg 117- 18 assente), test avidità alto del 59%. Ho ripetuto le analisi al centro malattie infettive di Padova e i risultati sono i seguenti: igg11.4 (positivose >1.1) igm positive e test avidità del 45% (medio alto).Ricerca CMVnelle urine negativo. Campione DNA urine e sangue negativo. Che cosa significa?

Medico Risponde - Ginecologo

Menopausa precoce

Salve Dottore,cercherò di essere breve. Ho 33 anni compiuti da poco e sono della provincia di Roma. Il mio primo ciclo è arrivato a 14 anni e mezzo.Quando questo non si regolarizzava la ginecologa mi ha prescritto delleanalisi dalle quali è emerso testosterone alto e problemi legati adipotiroidismo, a causa di un nodulo ad oggi tenuto sotto controllo. Hoiniziato così ad assumere la pillola anticoncezionale (e l'ho assunta con davvero poche pause) ed eutirox. Nell'aprile 2009, ovvero a 30 anni, sono sopravvissuta ad embolia polmonare scaturita probabilmente dall'uso di estrogeni (all'epoca avevo riiniziato ad assumere da nove giorni la pillolaJasmine) dopo una breve interruzione di pochi mesi. Dall'indagine inospedale si è scoperta una mutazione genetica in omozigosi in MTHFR e da allora ho abbandonato l'uso di detto anticoncezionale. Dopo un mese dall'interruzione di terapia anticoagulante sono rimasta incinta ed ora ho un bellissimo bimbo di 22 mesi. Assumo ad oggi solo cardioaspirina; dal 24 marzo 2012 non ho più ciclo mestruale (ho avuto a fine 2011 un IVG e asportazione della ghiandola di bartolini che dalla gravidanza si gonfiava in continuazione). L'ecografia di un paio di settimane fa dice chel'endometrio è sottilissimo (2,5 mm) e le analisi eseguite a fine giugno e poi a fine luglio riportano questi valori: LH 78,1 a giugno e70,8 a luglio- FSH 72,8 poi 59,6 - Prolattina 11,2 poi 8,2 - 17Beta- estradiolo 76, poi 50- Testosterone 0,8. Il 10 di luglio ho finito test al progesterone fatto per14 giorni, ma del ciclo ancora nulla. Come si deduce è Menopausa Precoce, madi assumere anche estrogeni nonse ne parla a causa del mio problema con la trombofilia e sto cercando pareri medici diversi, in modo di capire se rimane speranza la situazione possa mutare o rimanga come temo invariata. Cosa ne pensa? Grazie infinite.

Medico Risponde - Ginecologo

Due gravidanze andate male.. .

Salve, sono una ragazza di 21 anni… allora comincio con la mia storia: a febbraio del 2012 ho avuto un aborto con raschiamento al 5 mese perché il bambino aveva ipoplasia cerebellare… a maggio sono rimasta incinta ancora, ma purtroppo alla 6 settimana un aborto spontaneo il 19 maggio. Il 17 giugno sono tornate le mie cose, visita tutto ok… ora mi ritrovo il 12 luglio con di nuovo il ciclo. Ora vorrei chiederle se è normale che sia cosi sballato? Grazie.

Medico Risponde - Ginecologo

Endometriosi e fivet

Salve, sono una ragazza di quasi 28 anni, sono stata operata di endometriosi bilaterale all'ovaie (una ciste di cm 10 e una 5 cm) dopo l'operazione sono stata senza pillola per un anno perché nessun medico mi aveva spiegato la malattia e nessuna cura da seguire. Dopo 3 anni dall'operazione e in cui 2 anni di pillola anticoncezionale le mie cisti attualmente sono una di 3 cm ovaio dx e due cm 1 e cm 1,5 ovaio sx. Ho fatto visita al centro specializzato essendo che non sono in cura da sette mesi per cercare una gravidanza mi hanno mandato al centro sterilità dove mi hanno detto di fare una fivet perché data la giovane età e l'endometriosi e consigliato e di riprendere la pillola fino al mese prima della fivet. Ma mi chiedo non posso farmi ripulire le ovaie e provare naturalmente, ho anche fatto l'isterosalpingografia ed è tutto ok, prima di arrivare ad una fivet? In questi giorni dovrei fare un bel po’ di esami per avere un quadro più chiaro. La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Medico Risponde - Ginecologo

Fase luteale corta

Buongiorno Dottore, da 2 mesi controllo la mia Temperatura Basale/Muco ed ho scoperto di avere una fase luteale di 6/7 gg, ed un ciclo normalmente di 24/26gg. Questo mese però ho avuto la febbre a metà ciclo ed ho "ovulato" al 24°gg ed 31° mi sono arrivate. solitamente ovulo al 17/18gg con cicli di 24/26gg. Ho una bimba di 3 anni e 3 mesi. E' 2 anni che cerco la seconda gravidanza ma niente. Della prima gravidanza sono rimasta incinta dopo 3 anni di tentativi e da esami fatti avevo la prolattina leggermente sopra la media, mi hanno prescritto il Dostinex e dopo 3 mesi "Incinta"! Gentile Dottore, vorrei sapere che esami devo fare (Prolattina, progesterone, ecc..) e in quale giorni. Anticipatamente ringrazio

Medico Risponde - Infettivologo

HIV

Salve, qualche giorno fa ho avuto il mio primo rapporto sessuale mentre ero in vacanza. Del partner so molto poco… è una ragazza russa conosciuta mentre ero in vacanza lì: tengo a precisare che non ho pagato per ciò che è accaduto (non andrei mai con una prostituta). Lei lavora per arrotondare in uno strip club… è molto bella, non ho saputo dire no... mi ha approcciato e mi ha chiesto di uscire con lei. Ho offerto solo qualche consumazione in discoteca. Poi mi ha portato a casa sua (2 agosto 2010). L'ho baciata tutta, ma penso che ciò non sia a rischio… poi, dopo aver messo il preservativo, lei si è messa sopra di me, ha preso il mio pene e ha cercato di penetrarsi… In tal istante è fuoriuscita molta secrezione vaginale, parte della quale è caduta sulla mia pancia…Sulla pancia mi erano stati strappati dei peli circa un giorno e mezzo prima. Inoltre vi era un arrossamento dovuto ad un pelo sottocutaneo.. Ora ho paura di aver contratto qualche malattia.Capisco che innanzi tutto lei deve essere sieropositiva.Io sono uno studente di medicina al II anno. Pensa che sono a rischio? Un giorno e mezzo può esser sufficiente per risanare eventuali lesioni sulla mia pancia? Cosa devo fare? Pensa che sia opportuno iniziare una terapia antiretrovirale prima del test? Il rapporto l'ho avuto il 2 Agosto.. Grazie, cordiali saluti.

Medico Risponde - Ginecologo

Cisti ovarica fetale

Salve Dottore, le scrivo perché sono alla 31 settimana di gravidanza e durante un'ecografia il mio ginecologo ha evidenziato una ciste ovarica fetale di 5,7 cm nell'ovaio della mia bimba, ed altre 2 più piccole. Potrebbe darmi maggiori spiegazioni in merito? In caso di mancata regressione spontanea, sono previste delle cure prenascita? È previsto il parto naturale o un cesareo programmato, e se si, a quante settimane?? La prego, mi aiuti.